Solidarietà, la Tuscia si mobilita in favore dei terremotati

0

 

VITERBO – Numerose e di diverso tenore le iniziative di solidarietà dei Comuni della provincia di Viterbo in favore dei terremotati di Umbria, Marche e della provincia di Rieti:

“Presso il centro polivalente di San Martino al Cimino, con la collaborazione delle associazioni del territorio, verrà adibita nelle prossime ore una postazione per la raccolta di generi alimentari non deperibili. Da domani 25 agosto 2016 sarà possibile consegnare tutti quei prodotti come pasta, riso, sughi, pelati, biscotti, alimenti per l’infanzia o in scatola per aiutare le persone che nella notte scorsa sono state colpite dal terremoto”.

Martina Minchella
Consigliere Comunale di Viterbo

______________________________________________________________________________________

Iniziative sono state intraprese anche dai tifosi della Viterbese, che hanno allestito un banchetto solidale di fronte l’ingresso principale dello stadio Rocchi.

______________________________________________________________________________________

A Montefiascone la generosità non è da meno:

“Cari Cittadini, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la Protezione Civile di Montefiascone ASVOM, ha istituito la sede dell’ex mutuo soccorso (Davanti pizzeria Casti) come punto di raccolta per il terremoto di Amatrice. SI consiglia di donare alimenti in scatola o buste di media lunga conservazione, latte in polvere, vestiti nuovi o semi-nuovi, pannolini e assorbenti. Gli orari sono dalle 17.30 alle 20.00. Grazie della gentile collaborazione”.

Fabio Notazio
Ass. Protezione Civile Comune di Montefiascone

________________________________________________________________________________________

Di seguito l’iniziativa messa in campo a Vasanello.

14102581_10210351871977158_6261070467466153745_n

___________________________________________________________________________________________-

Mobilitazione anche a Grotte Santo Stefano.

14089268_10202368882699827_2608188111319903480_n

_________________________________________________________________________________________________

Attivo anche il Comune di Celleno.

“In merito all’evento sismico avvenuto la scorsa notte in alcune aree dell’Italia Centrale, il Comune di Celleno in cooperazione al personale locale della Protezione Civile ed al Centro Anziani, ha voluto allestire un PUNTO DI RACCOLTA DI BENI DI PRIMA NECESSITA’.

I beni saranno da consegnare presso il Centro Polivalente e potranno essere:

Generali alimentari non deteriorabili – Acqua -Torce – Pile – Coperte – Indumenti (maglioni, felpe, pantaloni, ecc.) –

Latte in polvere – Pannolini – Omogeneizzati – Carta igienica –

Genericamente materiale che non scade.

Gli orari di apertura sono per:

– oggi dalle 18.00 alle 20.00

– domani dalle 10.00 alle 12.00, dalle 17.00 alle 20.00

Chiediamo cortesemente una celerità nel consegnare i prodotti, visto che la prima spedizione è prevista già domani pomeriggio”.

Il sindaco e i consiglieri di maggioranza del Comune di Celleno

______________________________________________________________________________________

A Bagnoregio, invece, si cercherà di unire la cultura alla solidarietà.

“Proporrò alla giunta municipale la devoluzione alla popolazione dei comuni terremotati dell’intero incasso, di parte comunale, introitato per l’accesso a Civita di Bagnoregio durante le giornate del Ci-Vita Festival”.

Francesco Bigiotti
Sindaco di Bagnoregio

_______________________________________________________________________________________

“A seguito del terribile terremoto che ha colpito nella notte del 24 agosto l’area del centro Italia compresa tra il Lazio e le Marche causando la distruzione delle cittadine di Amatrice, Accumuli, Pescara del Tronto e Arquata, si è aperto un nuovo fronte di emergenza: quello per la carenza di beni di prima necessità tra i superstiti.

Il Leo Club Viterbo risponde prontamente alla richiesta di aiuto della popolazione allestendo un punto di raccolta presso il supermercato Sigma di via Carlo Cattaneo a partire dalla giornata di giovedì 25 agosto. Invitiamo i cittadini viterbesi a un gesto di solidarietà donando prodotti quali garze, cerotti, siringhe, medicinali base, abbigliamento per bambini, pannolini, assorbenti, torce, vestiti, carta igienica, alimenti senza glutine, alimenti in scatola, pasta, biscotti, latte a lunga conservazione.

A tal proposito, nella giornata odierna ad Orte vi è stato un incontro tra ragazzi del nostro Club e quelli del Distretto 108L in cui si è provveduto a riempire con beni di prima necessità un fuoristrada grazie al quale, con il permesso della comunità montanara, sarà possibile raggiungere in serata Amatrice.

Vi aspettiamo quindi numerosi, sicuri che il grande cuore dei viterbesi saprà nuovamente fare la differenza”.

Leo Club Viterbo

image1

image6

________________________________________________________________________________________

Anche Ischia di Castro si muove per la solidarietà concreta verso le popolazioni terremotate, colpite in modo tremendo da scosse di pari intensità del sisma dell’Aquila del 2009.

Il Comitato Festeggiamenti 1976 di Ischia di Castro, infatti, ha deciso di devolvere il ricavato della tombola che si svolgerà il 4 settembre alle ore 19,30 a Poggio Bricco, alle persone colpite dal terremoto.
Ne dà notizia Smeraldo Marucci, responsabile dell’Ufficio di Polizia Locale di Ischia di Castro.
L’appello che il Comitato fa è quello di partecipare numerosi per permettere all’organizzazione di aiutare concretamente e in modo soddisfacente popolazioni che, in poche ore, hanno subito lutti inauditi e la distruzione delle loro terre natie, conosciute in Italia e all’Estero per i prodotti tipici locali e le tradizioni storiche del posto.

Anche un piccolo gesto come questo, unito a tutti gli altri, può fare la differenza.

_____________________________________________________________________________________

A Tarquinia Semi di Pace si adopererà per collaborare con il Comune e con le altre Organizzazioni per il reperimento di tutto quello che è necessario per le popolazioni colpite dal tragico evento.

Chi lo desidera potrà portare presso la Cittadella, sede centrale dell’associazione, in Loc. Vigna del Piano (zona Top 16) generi alimentari a lunga scadenza (tipo latte in polvere o scatolame), acqua, omogeneizzati, pannolini, torce, coperte e vestiario.

La raccolta sarà effettuata tutti i giorni (escluso sabato e domenica) dalle ore 8,30 alle 12,30. Tutto ciò che verrà donato sarà poi consegnato al Comune di Tarquinia che provvederà a farlo arrivare nei centri indicati dal Presidente della Provincia di Rieti o dai Sindaci dei comuni interessati.

________________________________________________________________________________________

A Bomarzo l’Amministrazione Comunale e la Protezione Civile già dalle prime ore di ieri si sono attivate a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma. “E’ stata organizzata una raccolta di beni di prima necessità a sostegno delle popolazioni di Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto e qualsiasi altro territorio colpito dal sisma di ieri”. Queste le parole del sindaco Ivo Cialdea. La raccolta comprende: alimenti non deperibili (scatolame, pasta, latte a lunga conservazione, ecc); acqua; prodotti per bambini e anziani (pannolini, salviette, omogeneizzati, latte in polvere, biscotti per l’infanzia); soluzione fisiologica; prodotti per l’igiene intima (assorbenti per donne, saponi, salviette,) – continua il sindaco del piccolo comune della Tuscia. Bomarzo, nel suo piccolo, vuole dare il suo contributo. In questo momento, grazie a diverse realtà cittadine (protezione Civile, Proloco, Associazioni di volontariato), sono in piedi numerose iniziative, raccolte di indumenti e di generi di prima necessità. Serve l’aiuto di tutti.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.