Sorpreso a rubare gasolio dai mezzi di un’azienda, arrestato romeno

0

CASTEL SANT’ELIA – Continua l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Civita Castellana per arginare il fenomeno dei furti. Ieri i Carabinieri della Stazione di Castel Sant’Elia hanno tratto in arresto un uomo di origini romene 34nne con numerosi precedenti penali per tentato furto aggravato ed in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere pendente sullo stesso per violenza sessuale di gruppo.

 

La vicenda ha avuto inizio con il tentativo di furto di gasolio, avvenuto due notti fa, su alcuni mezzi di una società di smaltimento rifiuti derivanti dalla lavorazione delle ceramiche. I tre malfattori, scoperti sono stati costretti alla fuga inseguiti dai militari dell’Arma e sono riusciti a far perdere inizialmente le proprie durante la notte. Nelle prime ore del mattino gli ulteriori accertamenti hanno permesso di appurare che uno dei tre fuggitivi nel tentativo di allontanarsi era precipitato in una scarpata adiacente allo stabilimento rimanendo incastrato tra i rovi ferito.

 

I militari a questo punto per il recupero hanno dovuto richiedere l’intervento dei vigili del fuoco che con una squadra di rocciatori e con l’elicottero sono riusciti ad estrarlo e portarlo in salvo. Immediatamente trasportato presso l’ospedale Androsilla è stato medicato e giudicato guaribile in 30 giorni e successivamente portato in caserma per gli accertamenti del caso. Qui oltre ad essere denunciato per il tentato furto è stato accertato che fosse pendente su di lui un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 6 ottobre 2014 dalla Corte d’Appello di Roma per una violenza sessuale di gruppo consumata nella capitale pertanto, è stato tratto in arresto.

 

Dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la casa circondariale di Viterbo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.
Sono in corso ulteriori indagini per identificare gli altri complici che hanno partecipato al tentativo di furto.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.