Tarquinia, oltre 400 firme a sostegno della petizione on line contro il campo profughi nell’ex-deposito munizioni

0

 

TARQUINIA – La raccolta di firme contro il progetto del campo profughi nella ex-polveriera si estende anche fuori Tarquinia. Infatti, a Silvano Olmi promotore dell’iniziativa, sono giunte richieste di collaborazione anche da residenti nelle città vicine.

“Sono stato contattato da diversi tarquiniesi – dice Silvano Olmi – che vogliono raccogliere le firme tra amici e parenti. A Tarquinia stiamo partendo con il “porta a porta” ma presto faremo la raccolta delle sottoscrizioni anche con banchetti in strada e nelle attività commerciali. Quello che mi ha sorpreso è che sono giunte richieste di partecipare alla raccolta delle firme anche da persone residenti a Montalto di Castro, Tolfa e Civitavecchia. Segno evidente – continua Olmi – che la cosiddetta emergenza immigrazione è un problema molto sentito tra la popolazione del comprensorio.”

Intanto, le firme a sostegno della petizione on line, sul sito www.change.org, sono giunte a 410. “Un buon risultato, in continua crescita – commenta Olmi – ma occorre informare di più e meglio la popolazione ed è necessaria la convocazione di un consiglio comunale straordinario. Siamo contrari a questo progetto calato dall’alto dal governo Renzi – conclude Olmi – e la petizione é uno degli strumenti che hanno i cittadini per esprimere democraticamente il loro dissenso.”

Chi vuole collaborare alla raccolta firme può telefonare al numero 339.5974652 o inviare una mail a olmisilvano@alice.it.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.