“Viva Santa Barbara, viva i Vigili del Fuoco!” (foto)

0

VITERBO – Il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Ing. Giuseppe Paduano, nel corso della celebrazione del rito religioso officiata da S.E. Cardinale Salvatore De Giorgi in onore di Santa Barbara nell’omonima parrocchia, alla presenza delle più alte autorità civili e militari di Viterbo, ha ringraziato i presenti per aver accolto l’invito a partecipare alla cerimonia, in onore di Santa patrona dei Vigili del Fuoco d’Italia.

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (4)

 

“Una cerimonia che – ha affermato Paduano – oltre ad avere un carattere religioso, è anche un momento di aggregazione festosa per tutti noi Vigili del Fuoco di Viterbo e per le nostre famiglie. La Vostra presenza oggi è per noi Vigili del Fuoco motivo di orgoglio e conferisce maggior prestigio alla ricorrenza odierna, che oltre ad una giornata di festa è anche, nella sua solennità, una particolare occasione per rivolgere un commosso pensiero alla memoria di tutti i colleghi del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco caduti in servizio – purtroppo anche quest’anno – che ci unisce con sentimenti di affetto e di solidarietà ai loro familiari. Per me ha sottolineato il comandante Paduano questa è la prima Santa Barbara da Comandante Provinciale e devo dire che seppure sia da poco qui a Viterbo, ho già avuto modo di riscontrare un clima di cordialità nella popolazione e di fattiva collaborazione interistituzionale, quali indicatori certi di qualità. Il 2015 è stato, come al solito, un anno che ha visto i Vigili del fuoco più volte fronteggiare le grandi emergenze nazionali che hanno colpito il Paese, prestando la propria opera di soccorso tecnico e di assistenza alle popolazioni. Le grandi emergenze, pur nella loro drammaticità, assumono anche una valenza di verifica della crescita del CNVVF come capacità di risposta, preparazione degli uomini, adeguatezza delle attrezzature, visione e gestione di scenari di crisi. Ma il comune denominatore è sempre e sempre sarà comunque, la umana vicinanza alle popolazioni soccorse da parte dei Vigili del Fuoco.

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (9)

 

L’elenco degli interventi ordinari e straordinari di quest’anno, come degli anni passati, dimostra che questo Corpo non opera “solo con il fuoco”. Infatti gli interventi connessi all’incendio rappresentano solo una parte del totale (oggi circa il 30%) e ciò testimonia che i Vigili del fuoco intervengono per la comunità con finalità di soccorso pubblico, nel senso più generale. Si va dai dissesti statici agli scenari alluvionali, dai rilasci incontrollati di energia ai rischi nucleari, biologici e chimici, e ancora tanti altri, da gestire peraltro negli ambienti più diversi. Questo, se da un lato è fonte di orgoglio per l’utilità che ne deriva per il Paese, dall’altro è fonte di riflessione e impegno per il mantenimento di adeguati livelli di addestramento, nonché aggiornamento in competenze tecniche trasversali e interdisciplinari. La ricorrenza di Santa Barbara è inoltre l’occasione che ci consente di valutare l’attività svolta dal nostro Comando, ma anche di individuare le priorità delle attività future. A tal riguardo posso dire che, nel corso dell’anno, il lavoro svolto dal personale del Comando di Viterbo per l’espletamento dei vari compiti d’istituto – soccorso pubblico, prevenzione incendi, vigilanza antincendio, polizia giudiziaria, formazione interna ed esterna e nella gestione interna amministrativa e contabile – è stato in linea con quello degli scorsi anni, come risulta dall’esame dei relativi dati statistici, nonostante le obiettive difficoltà legate alla carenza di organico e di risorse finanziarie.

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (13)

 

I dati statistici ci forniscono i numeri, ma io oggi più che sottolinearne la quantità vorrei evidenziarne l’impegno, la dedizione, la passione, con le quali è affrontata giorno dopo giorno ogni attività, ragion per cui è ancora più sentito il mio personale ed incondizionato ringraziamento e gratitudine a tutto il personale del Comando di Viterbo. Per il prossimo anno ci poniamo l’obiettivo di avere come linee guida il mantenimento e soprattutto il miglioramento dell’integrazione in quel sistema di prevenzione e protezione di cui accennavo precedentemente, con una costruttiva presenza sul territorio che sviluppi anche la conoscenza reciproca e un adeguato impegno nella formazione, nell’addestramento e nell’aggiornamento, pur con la consapevolezza delle difficoltà. Il comandante in chiusura di discorso ha voluto attraverso la lettura di una lettera di un Vigile del Fuoco sottolineare un concetto essenziale, quello del “Pompierie” (termine tanto caro alla popolazione) è un lavoro straordinario… ti permette di aiutare il prossimo… ti fa crescere… si diventa più sensibili davanti alla vita… ti fa conoscere gente straordinaria” e conclude “…io scrivo queste cose per far capire a chi non è un vigile del fuoco quello che facciamo… tutti i giorni… di noi si parla solo dopo gravi calamità… ma noi tutti i giorni e tutte le notti siamo li per voi… con voi sempre!!!” Viva Viterbo, Viva Santa Barbara, Viva i Vigili del Fuoco”. (c)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (1)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (2)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (3)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (5)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (6)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (7)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (8)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (10)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (11)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (12)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (14)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (15)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (16)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (17)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (18)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (19)

 

Foto G de Zanet S Barabara 2015 VVFF  (20)

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.