OnTuscia.it

Il quotidiano della Tuscia       DIRE
Facebook Twitter App Android App iOS Contattaci RSS
 
 

Disabilità e pari opportunità, convegno e performance teatrale in piazza San Carluccio

In: Cultura, Primopiano 2

10 luglio 2012 - 11:25


viterbo5

VITERBO – (m) Disabilità e pari opportunità sarà uno degli argomenti che verrà trattato domani sera, 11 luglio. L’iniziativa è di “Aperta… mente”, la particolare sezione curata dall’associazione culturale TusciaE20 in collaborazione con Amici di Galiana Onlus presso il cortile San Carluccio dove alle ore 19,30 è in programma un convegno sul tema “A che punto siamo con le pari opportunità?”.

 

Relatori: Barbara Cerusico, presidente Donne per la sicurezza onlus; Roberta Sibaud vice presidente Donne per la sicurezza onlus; on. Maurizio Perazzolo, presidente IX Commissione Lavoro, Pari Opportunità Politiche Giovanili e Politiche Sociali della Regione Lazio.

 

Partecipano l’avvocato Maria Antonietta Russo Consigliera di Parità della Provincia di Viterbo; la dott.ssa Marisa Nicolini, l’avvocato Elisa Fornaro, l’avvocato Antonella Fiore Melacrinis. Intervento di Giovanna Dominioni responsabile Viterbo di Donne per la Sicurezza onlus. L’Onu e l’Unione Europea parlano delle “pari opportunità” per le persone con disabilità. Ma qual è il nesso tra il “trattare da soggetti” e le “pari opportunità”? Risponde l’Ue che “Tutti sono diversi, ma tutti devono avere pari opportunità di condurre una vita soddisfacente secondo le loro scelte”.

 

Quindi la “parità di opportunità” è presupposto dell’autonomia decisionale. Spesso, però, non è così. Barriere architettoniche ed altri ostacoli, mancanza di funzionalità di opportune apparecchiature e altre anomalie rendono sempre più difficile la vita a chi non è autonomo. Accanto a quelli dei disabili esistono altri problemi che rischiano di tramutarsi in altrettante difficoltà per soggetti “normali”. Nel corso del dibattito verranno anche affrontati problemi sociali quali stalking, mobbing e violenze ai danni di soggetti deboli.

 

Seguirà la performance teatrale “L’utopia delle pari opportunità” ideata da Simonetta Pacini e organizzata dall’associazione culturale TusciaE20 in collaborazione con Amici di Galiana onlus e Donne per la sicurezza onlus. La performance è una panoramica sulle problematiche di mobbing, violenza domenstica, stalking, disabilità acquisite e di adattabilità ed integrazione dei diversamente abili dalla nascita, coreografate da Dancerostudio di Cinzia Cortejosa. Cinque momenti di denuncia per situazioni particolari che riguardano le pari opportunità, argomento tanto sbandierato e di difficile soluzione. Ogni momento verrà anche rappresentato musicalmente dalla cantante Laura Leo e accompagnato al piano dal M° Laura Mazzon.

 

E’ possibile inoltre visitare fino al 14 luglio la mostra fotografica “integrata” (con la partecipazione di fotografi professionisti e soggetti diversamente abili) “Friend&Tuscia” allestita presso il centro “Aperta… mente” di Amici di Galiana Onlus di piazza San Carluccio.


Realizzazione sito