“Arti e Sapori” della Tuscia protagonisti a San Pellegrino in fiore

1

VITERBO – In occasione di San Pellegrino in Fiore, l’evento primaverile in cui le vie e le piazze del centro storico di Viterbo vengono impreziosite da piante e fiori, la Camera di Commercio di Viterbo propone dal 29 aprile al 1° maggio “Arti e Sapori”, esposizione e vendita di prodotti tipici e di artigianato artistico della Tuscia.

 

Sono ben 22 le imprese che presenteranno i loro prodotti nei giorni della manifestazione dalle ore 10 alle 19.30 dislocate in tre differenti location del quartiere medievale di San Pellegrino: il settore agroalimentare all’interno della ex chiesa di San Salvatore, mentre l’artigianato sarà in mostra in piazza San Carluccio e in piazza della Morte.

 

“San Pellegrino in fiore – dichiara Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio Viterbo – è da tempo inserita nelle programmazioni turistiche di molti tour operator e nei calendari degli eventi del settore, attraendo tantissimi visitatori provenienti da ogni parte d’Italia. Un appuntamento straordinario per i turisti nella Città dei Papi che oltre ad ammirare gli addobbi floreali e gli scorci medievali, grazie alla collaborazione dei nostri produttori e artigiani, potranno apprezzare le eccellenze enogastronomiche e artistiche della Tuscia”.

 

Le imprese del settore agroalimentare partecipanti ad “Arti e sapori” sono: Antica Norcineria Morelli, Birrificio Itineris, Petrignanum, Birra Turan, Sensi, Olio Ottaviani, Frantoio Battaglini, Agriristoro Il Calice e la Stella, Apifarm e Castelli Debora. Per l’artigianato e la ceramica artistica: Ceramica è Fantasia, Bell’Ornato Vetrate d’Arte, Mastro Cencio Ceramiche, Cristiano Monzillo, Ceramiche Cirioni Anna, E.R.A. Marmi, Antica Legatoria Viali, Sublima Art, Marabui, Ecolignum, D.R. Living Stone e Podere dell’Arco.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.