Coldiretti e Comune di Montefiascone insieme per il rilancio della cantina sociale

0

 

MONTEFIASCONE – Un incontro per sancire il nuovo corso di una storica cantina sociale. Ma anche la consacrazione di un rapporto di collaborazione che traccia inedite traiettorie di futuro.

Densa di significati, e ricca di contenuti, la serata che a Montefiascone ha visto ritrovarsi il presidente della Coldiretti di Viterbo Mauro Pacifici, quello di sezione Felice Costanzo Mecali, il sindaco Massimo Paolini, l’assessore comunale all’agricoltura Fabio Notazio e il presidente del Condifesa Lazio Carlo Giorgi. Il protagonista più atteso era il nuovo enologo della cantina sociale, Andrea Radicchio, che ha presentato agli ospiti i risultati dell’intenso lavoro avviato per favorire il rilancio qualitativo e commerciale dei vini più rappresentativi della produzione. Il momento più emozionante quando Fabio Notazio, nella sua qualità di imprenditore zootecnico, accogliendo la richiesta di Pacifici che lo invitava a “tornare a casa”, ha firmato la tessera di socio Coldiretti.

“A prescindere dal rapporto personale che per ragioni di lavoro mi lega a Coldiretti, oggi rilanciamo una collaborazione che dovrà dispiegare effetti importanti e positivi in favore delle nostre aziende agricole o artigianali” ha commentato l’assessore. L’incontro dell’altra sera, a prescindere dalla soddisfazione per le attività di rilancio del prestigio della cantina sociale, ha portato un primo risultato. Il 4 agosto, su iniziativa dell’amministrazione comunale, di Coldiretti e dell’ordine provinciale degli agronomi si terrà, presso la cantina di Montefiascone, un seminario informativo con gli imprenditori sul microcredito, sulle occasioni del Psr (Piano di sviluppo rurale) e sulle nuove opportunità e prospettive tracciate dal Gal (Gruppo di azione locale) In Teverina.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.