Come si “doma” il pellame: a Fieracavalli le dimostrazioni della Selleria Altieri

0

VITERBO – Siamo a cavallo. Anzi, a Fieracavalli, la prestigiosa manifestazione sul mondo equestre, che quest’anno ha raggiunto l’edizione numero 117. Se a Verona erano presenti oltre 3 mila esemplari di 60 razze pronti a mostrare il meglio di sé, c’era anche chi al meglio provvede a rendere l’equitazione più confortevole. La Selleria Altieri di Civitavecchia lo fa da 18 anni, producendo tutto artigianalmente.

 

L’evento, appena concluso, ha visto Giuseppina Altieri sul posto a mostrare – e dimostrare – come si fa a realizzare un prodotto di qualità. Nello spazio imprese CNA infatti non ha solo esposto, ma anche creato direttamente, dando prova di come si “doma” il pellame a dovere. praticamente un laboratorio dal vivo. “Essere a Fieracavalli – dice Altieri – è un’occasione importante, perché rappresenta un evento di punta per tutto il settore. Oltre a esporre, abbiamo quindi deciso di far vedere come nasce un prodotto”.

 

Redine, briglie, sottopancia, bisacce, martingale, pettorali e accessori per la persona come catane, gambali da buttero, grembiuli da maniscalco: nel laboratorio di Civitavecchia viene utilizzato solo pellame di primissima qualità, poi conciato artigianalmente. Tanto bene da aver ottenuto il riconoscimento Oma (Osservatorio mestieri d’arte). Un po’ di quella maestria è stata messa sotto gli occhi di tutti a Verona.

 

“La Selleria Altieri – spiega Luigia Melaragni, segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia – è legata alla tradizione maremmana e dei butteri, si muove dunque benissimo in un campo che conosce perfettamente. Se poi rientra fra quelle imprese che realizzano prodotti interamente a mano, con dedizione completamente artigianale, il risultato finale non può che essere di qualità superiore”. Elegante e armonioso come un cavallo al galoppo.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.