Confartigianato Viterbo, il presidente Signori in Vaticano per la dottrina sociale cattolica

0

 

VITERBO – Si è svolta a Roma nella vaticana aula del Sinodo, la tre giorni organizzata dalla fondazione CENTESIMUS ANNUS PRO PONTEFICE. Un incontro dedicato allo studio e alla diffusione della dottrina sociale cattolica tra i leader dell’imprenditoria e i professionisti per esaminare le ricadute dei recenti progressi della tecnologia digitale, i risvolti  sull’occupazione, sulla creazione di un lavoro dignitoso, le responsabilità dei dirigenti, imprenditori, dei  gestori di cooperative e dei capitani di grandi aziende.

 

Durante i lavori si è approfondita la necessita di praticare le virtu’ della giustizia e della saggezza nel guidare una comunità di persone al servizio dell’intera società – questa visione idealistica possiamo anche giudicarla, considerarla, romantica, ma non irrealistica. Trattare i dipendenti con rispetto, lealtà, senza mettere in dubbio l’utilità del lavoro, crea grande soddisfazione, per poi sapere che grazie alla buona gestione dell’iniziativa imprenditoriale molte persone hanno potuto usare le loro possibilità e capacità per mantenere se stessi e le loro famiglie.

 

Altri temi trattati sono stati anche l’immigrazione, emergenza a livello globale dunque; le banche e le iniziative di business, le ricadute sulle famiglie e naturalmente il micro credito. Su questo argomento la presenza del presidente di Confartigianato Imprese di Viterbo, Stefano Signori, e del dr Corrado Tocci, in qualità di partecipanti al gruppo per portare il loro contributo, è servita per caldeggiare lo strumento non solo come aiuto alle imprese, ma anche per il valore morale, etico sociale e civile dello stesso. Una base di partenza per creare opportunità di lavoro ed occupazione per le piccole e medie imprese, patrimonio tutto italiano che ha permesso al paese Italia di ripartire dopo le ferite inferte dal grande conflitto.

 

Al termine dei lavori i partecipanti sono stati ricevuti dal Santo Padre: “essere ricevuti in udienza dal Santo Padre è stato un onore ed un privilegio che non ha precedenti ” ha dichiarato il presidente Signori.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.