“Dop Canino e Dop Tuscia, due eccellenze da valorizzare con serietà e competenza”

0

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – All’interno di Villa Tedeschi, sede del CeFAS e cuore operativo della Camera di Commercio di Viterbo, sono state presentate le Feste dell’Olio della Tuscia 2015.

 

Oltre gli 100 appuntamenti facenti parte del ricchissimo calendario delle iniziative dislocate tra Blera, Vignanello, Gallese, Canino e Vetralla; segno di un’elevata attenzione verso un prodotto, l’olio appunto, che torna ad essere prepotentemente protagonista nella Tuscia a seguito di un’annata più che positiva.

 

“Questo straordinario prodotto – spiega Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio di Viterbo – rappresenta un’eccellenza del nostro territorio, che dobbiamo continuare a far crescere lavorando in sinergia con i vari Comuni della provincia. A tal fine le Feste dell’olio costituiscono senza dubbio delle vetrine di eccellenza, capaci di valorizzare, attraverso i vari eventi, la cultura e l’enogastronomia locale. In un’epoca in cui la cultura alimentare deve crescere ritengo nel contempo essenziale che i prodotti vengano presentati con qualità e competenza, al fine di educare il consumatore verso un prodotto che, nella nostra terra, vanta ben due certificazioni dop e che per questo deve essere valorizzato e trattato con la maggior competenza possibile”.

 

Dello stesso avviso è anche, “Da quanto ho potuto riscontrare – spiega Lucia Lancetti, coordinatrice dei test di assaggio degli oli Dop Tuscia e Dop Canino del Panel Viterbo 1 – l’idea che il consumatore ha sulle varie tipologie di olio è decisamente confusa, a causa di un”offerta molto variegata che comprende oli che vanno dai 2 a 20 euro, ma che non sempre risultano di buona qualità.

 

Al fine di identificare un olio qualitativamente rilevante – prosegue – è pertanto consigliabile accertarsi che vi sia innanzitutto traccia di una certificazione, una garanzia di un prodotto di eccellenza. Certo, il costo del prodotto sarà lievemente superiore ma, a mio avviso, spendere qualcosa in più per un olio di qualità è decisamente consigliabile”.

 

Una certificazione che, come spiegato da Maria Teresa Frangipane (coordinatrice dei test di assaggio degli oli Dop Tuscia e Dop Canino del Panel Viterbo 2) non può prescindere da un corretto metodo valutativo: “Quando parliamo di qualità – sottolinea Frangipane – non si può non parlare dei criteri di valutazione. Il panel test, in tale ambito, risulta essere il metodo internazionale utilizzato in tutto il mondo per tale finalità, fondato su giudizi sensoriali caratterizzati da termini di valutazione universali tesi ad indicare l’esatta percezione del fruttato e l’effettiva assenza di difetti”.

 

Panel test: olio in fase di riscaldamento

Panel test: olio in fase di riscaldamento

 

Una tecnica di degustazione, questa, che ovviamente può essere padroneggiata a pieno solo da esperti del settore, di cui le dottoresse Lancetti e Frangipane hanno inteso fornire un’interessante dimostrazione agli intervenuti presso la sala Panel del CeFAS.

 

Lucia Lancettie Maria Teresa Frangipane guidano la degustazione

Lucia Lancetti e Maria Teresa Frangipane guidano la degustazione

 

Alla presentazione dei vari eventi in programma nella Tuscia sino all’8 dicembre erano presenti anche Francesco Monzillo, segretario generale della Camera di Commercio, Fabrizio Pini, presidente della Confederazione Italiana Agricoltori di Viterbo, il sindaco di Canino Mauro Pucci, l’assessore del Comune di Vetralla Dario Bacocco, e il presidente della Pro Loco di Gallese, Emanuel Demetrescu, che hanno commentato con pari entusiasmo l’approssimarsi dei vari eventi in programma.

 

Fabrizio Pini

Fabrizio Pini

 

“La resa di quest’anno – afferma il sindaco Pucci – è più alta e di qualità decisamente superiore. A Canino la Sagra dell’Olivo, giunta alla sua 55^ edizione (in programma i giorni 28 e 29 novembre e dal 4 all’8 dicembre, ndr), si prospetta pertanto molto attesa, come testimonia il fervente entusiasmo della cittadinanza all’organizzazione di un evento che, oltre a pubblicizzare il nostro olio, contribuirà a valorizzare le ricchezze culturali ed enogastronomiche tipiche del territorio caninese”.

 

Mauro Pucci

Mauro Pucci

 

A Vetralla, invece, appuntamento con la festa dell’olio dal 5 all’8 dicembre “In piena sintonia con il quadro generale – spiega l’assessore Bacocco – quest’ultima annata è stata all’insegna di una grande produzione. Auspico pertanto che, alla luce degli ottimi risultati conseguiti a livello di raccolta, la festa possa avere un’ottima riuscita e, nel contempo, possa contribuire a mettere sul mercato un’elevata quantità di prodotto”.

 

Dario Bacocco

Dario Bacocco

 

A Gallese, infine, olio e vino sono pronti ad allietare i visitatori che prenderanno parte agli appuntamenti in programma il 21 e 22 novembre: “Con questa 9^ edizione – afferma il presidente della Pro Loco Demetrescu – andremo innanzitutto a stimolare i produttori locali verso un’attività che, negli ultimi anni, sta riscontrando un trend positivo. Uno stimolo che si rifletterà conseguentemente su chi sceglierà di prendere parte ai nostri eventi, caratterizzati da cibi tipici gallesini ed eventi come il Walk in Tuscia, che andranno ad arricchire un evento enogastronomico di indiscussa eccellenza”.

 

Emanuel Demetrescu

Emanuel Demetrescu

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.