“Scienze a bottega”: successo per l’evento CNA con il dermatologo Papi e l’artista del legno Gismondi

0

VITERBO – Non poteva forse esserci occasione migliore per dare il via agli eventi che la CNA di Viterbo e Civitavecchia sta organizzando per il suo 60° anniversario. Non solo per la grande partecipazione, ma perché è venuto subito fuori il filo conduttore di questo 2016 firmato CNA: i valori delle persone che fanno impresa e, con CNA, sanno innovare, costantemente connesse al mondo che cambia.

 

Il dialogo tra il dermatologo Massimo Papi e Alessio Gismondi, falegname (e dirigente della CNA), che ieri sera ha aperto a Civitavecchia, nella sala convegni della Fondazione Cariciv, il ciclo di incontri dal titolo “Scienze a bottega, saperi e mestieri a confronto”, ha fatto emergere ciò che accomuna mondi apparentemente distanti tra loro.

 

“Pelle”, era il tema dell’incontro, coordinato dalla giornalista Stefania Mangia. “La pelle umana è corteccia, superficie, come il legno, ed esprime forme che possono essere interpretate da una sensibilità artistica”, è stata la considerazione iniziale di Papi, che è infatti anche l’ideatore di Dermart, un originale convegno annuale che unisce arte e dermatologia, e che con Gismondi ha lavorato al progetto “Con_tatto”: una linea di nove mobili la cui superficie è stata personalizzata dall’impresa Codice-a-barre di Gismondi, con la riproduzione, attraverso una lavorazione complessa frutto di un’appassionante ricerca, dei segni caratteristici di altrettante patologie cutanee.

 

Si è quindi sviluppato un confronto che ha scavato in profondità, spaziando dalle malattie della pelle e da quelle del legno (così come dalle protezioni da usare in entrambi i casi) fino all’aiuto offerto dalla tecnologia alla creatività. “E’ bello che la conclusione sia stata sul valore dell’amicizia tra un professionista e un artigiano nata da ‘Con_tatto’. Perché con queste iniziative vogliamo trasmettere proprio l’importanza dei valori sani che l’artigiano ha in sé: passione, impegno, rispetto, solidarietà, amicizia, appunto”, osserva Gismondi.

 

In apertura dell’incontro, era intervenuta, per un saluto, l’avvocatessa Rosalba Padroni, del consiglio di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, Ente che ha patrocinato l’iniziativa insieme con la Regione Lazio e l’Osservatorio dei Mestieri d’Arte – Oma. Prossimo appuntamento: mercoledì 2 marzo, sempre alle 18, con il dietologo Gianpaolo Giovannone e lo chef/fornaio Claudio Boccafogli, che dialogheranno sul tema “Nutrimento”.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.