Expo2015: aperto l’asse Terre della Maremma / Cina-Guangdong

0

VITERBO – “Soddisfazione per l’accoglienza e soprattutto per il risultato ottenuto dall’associazione Terre della Maremma durante la visita al padiglione cinese ad Expo in occasione della cerimonia di apertura della Settimana del Guangdong, associata al forum sugli scambi commerciali Guangdong-Italia, svoltasi nella mattinata del 15 ottobre.

 

“L’abbraccio avuto dal nostro amico Zhang Gang, delegato generale per la promozione internazionale delle imprese cinesi e vice presidente dell’associazione Imprese di Cina in Italia, è stato eccezionale, come ampiamente prevedibile – ha sottolineato Leandro Peroni, presidente dell’associazione che raccoglie i Comuni della Maremma Tosco-Laziale – e non posso che esprimere soddisfazione per i rapporti instaurati con le autorità del Guangdong e con i rappresentanti commerciali, desiderosi di conoscere la qualità dei nostri prodotti e di esplorare il territorio come turisti”.

 

La visita ad Expo da parte di un buon numero di sindaci, molti primi cittadini sono stati purtroppo trattenuti per il grave allarme meteo previsto, ha permesso di gettare le basi per avviare un proficuo futuro collaborativo. Importantissimi gli incontri diretti: la delegazione guidata da Peroni ha avuto colloqui diretti con la console generale cinese a Milano, Wang Dong, il vicesegretario governativo del Guangdong, Li Yiwei, il vice commissario cinese per Expo Milano, Chen Qiuyan, a capo anche del Ccpit del Guangdong, il presidente dell’unione commerciale e della fondazione delle banche, Wang Shi, insieme a Paolo Quattrocchi, direttore Ice Canton, tutti presentati da Zhang Gang, padrone di casa, durante il benvenuto con l’arte del the.

 

I discorsi ufficiali nel teatro del padiglione cinese, alternati da spettacolari momenti artistici, sono stati tutti orientati al rafforzamento della “via della seta”, una sorta di canale diretto per gli scambi commerciali di prodotti di qualità, garantiti nel territorio della Maremma, e per mostrare ai turisti cinesi le bellezze storiche e naturalistiche. Argomenti approfonditi anche durante la colazione di gala.

 

Il più entusiasta Li Yiwei, incantato dai racconti sulla produzione di olio e vino e stupito di aver conosciuto tanti sindaci mai stati in Cina, un’occasione imperdibile per ripetere più volte inviti sinceri a conoscere il Guangdong, una provincia ricchissima e produttiva con più di 100 milioni di abitanti, dove sono già presenti numerosi Stati esteri nelle tre zone economiche speciali, parchi tecnologici all’avanguardia, importantissime città portuali a Sud della Cina, servizi industriali completi ed efficienti e una crescita stabile di rapporti con l’Italia.

 

“Un invito che coglieremo – conclude Peroni – insieme a tutti i sindaci dei nostri Comuni e soprattutto con le aziende convogliate in una rete che possa conquistare con forza il mercato che questi amici cinesi ci hanno aperto, riuscendo a concretizzare gli sforzi fatti in questi mesi di lavoro”.

 

Associazione Terre della Maremma

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.