“Il mattatoio è importante per il sistema agricolo di tutta la Tuscia”

0

VITERBO – Coldiretti Viterbo riporta l’attenzione sul mattatoio attivo a Viterbo a rischio chiusura dal prossimo 31 dicembre. Il mattatoio non è ancora stato oggetto di un bando europeo, necessario per avviare i lavori di adeguamento alle normative Asl. Visti i tempi, e l’assenza del bando, Coldiretti Viterbo si augura che il Comune proceda almeno con una delibera di giunta per poi eventualmente scrivere il bando europeo o decidere per un’altra proroga.

 

“La chiusura di un mattatoio come quello di Viterbo può comportare diverse gravi problematiche. Innanzitutto quella del lavoro e dell’indotto: la struttura, infatti, dà lavoro a circa 15 persone, costrette ad andare verso il licenziamento se chiude. Seconda cosa, quella per cui siamo più allarmati, è il fatto che le nostre aziende agricole non potrebbero più contare su un servizio fondamentale, quello della macellazione di bovini, suini e ovini che, ricordiamo a tutti, costituiscono una grande parte della nostra agricoltura. Viterbo infatti è la prima provincia del Lazio in fatto di agricoltura, e sarebbe un danno privare gli imprenditori dei servizi di un mattatoio vicino, che trasformi la carne a km zero, andando a incidere in maniera importante sui passaggi della filiera.

 

Grandi aziende di Viterbo come la Cooperativa Zootecnica sono tra i primi clienti del mattatoio: se dovesse chiudere dovrebbero rivolgersi a una città diversa da Viterbo, penalizzando anche i consumatori che, nel caso, non possono più contare sulla freschezza del prodotto e sulla garanzia dei passaggi” ha dichiarato il Presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici (foto).

 

“Se chiudono il macello di Viterbo ci saranno disservizi enormi. Ricordiamo che il macello più vicino a Viterbo è quello di Terni, ci sembra assurdo costringere a spostarsi addirittura in un’altra Regione, con costi più elevati per spostamenti e trasporti in un mattatoio che non effettua neanche tutti i servizi oggi attivi nel mattatoio della nostra città. Chiediamo che si faccia il possibile per non far chiudere la struttura di Viterbo” ha concluso il direttore di Coldiretti Viterbo Ermanno Mazzetti.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.