La Camera di Commercio scommette sulla digitalizzazione delle imprese

0

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – La crescita delle imprese di un territorio è strettamente legata ad azioni concrete capaci di aumentarne la competitività.

 

Un concetto, questo, ben noto alla Camera di Commercio di Viterbo, ente più che mai attivo nella fornitura di servizi capaci di modernizzare le attività dei piccoli e medi imprenditori della Tuscia.

 

Oltre allo Sportello per la Comunicazione digitale, l’ente camerale andrà ad incrementare, anche quest’anno la propria offerta, attraverso il progetto “Eccellenze in digitale – Made in Italy 2015” realizzato con Google e Unioncamere, e i corsi di Marketing digitale organizzati dal CeFas.

 

Il primo progetto, presentato da Roberta Piras e Michela Castellani, mira essenzialmente a diffondere la cultura della comunicazione digitale nelle imprese, dando così più visibilità alle eccellenze del territorio e ad aumentare la comunicazione tra le aziende.

 

Roberta Piras e Michela Castellani

Roberta Piras e Michela Castellani

 

64 Camere di commercio che hanno sposato il progetto in tutta Italia, ciascuna delle quali favorirà la digitalizzazione di produzioni e servizi di eccellenza del Made in Italy (in particolar modo quelle legate alla cultura produttiva del territorio).

 

Obiettivo, aiutare le piccole e medie imprese specializzate in prodotti e servizi di eccellenza del Made in Italy a iniziare o rafforzare un percorso di digitalizzazione, attraverso attività di promozione online, attivazione di forme di e-commerce e definizione di campagne di online marketing

 

In poche parole, avviare una fase di digitalizzazione che porti le imprese da offline a online

 

Tre gli step che andranno a caratterizzare il suddetto percorso:

 

Monitoraggio del livello di digitalizzazione delle imprese dei settori di riferimento (agroalimentare, turismo, beni culturali) del territorio viterbese.

 

Supportare le imprese one to one che hanno manifestato interesse, implementando e condividendo con esse un programma di lavoro per la loro digitalizzazione.

 

Attivare le imprese attraverso momenti formativi one to many aiutandole a sviluppare le competenze digitali.

 

Il tutto attraverso 4 lezioni, che andranno a svolgersi ogni giovedì a partire dal 15 ottobre.

 

Tra le tematiche che si andranno ad affrontare figurano:

 

Le potenzialità che il web offre alle imprese: l’importanza di internet e elementi di marketing
Social Network: strumenti gratuiti per la presenza online
Strumenti Google
Sito web: le principali caratteristiche

 

Un progetto, questo, decisamente completo e più che mai attuale, verso cui il presidente della Camera di Commercio di Viterbo, Domenico Merlani, non ha lesinato parole di apprezzamento: “Per il secondo anno consecutivo aderiremo a questo progetto con l’intento di andare a incidere fortemente sul territorio e supportare ancor meglio le piccole e medie imprese. Tra l’Italia e il nord Europa c’è infatti un gap importante che, per quanto ci riguarda, intendiamo recuperare attivando questo percorso di digitalizzazione. Una digitalizzazione che, oltre a fornire opportunità di crescita, potrà costituire un veicolo importante per creare occupazione. Vogliamo pertanto portare avanti un progetto funzionale e strutturale, a mio avviso imprescindibile per la crescita della Tuscia”.

 

A questo, come detto in apertura, andranno ad affiancarsi, da metà novembre, i corsi di Marketing digitale organizzati dal CeFas, strutturati in 10 moduli. L’obiettivo è quello di fomrare imprenditori, professionisti, studenti e appassionati sulle tematiche del marketing digitale, con particolare attenzione verso la pubblicità online e dei social network, la realizzazione di siti web e le basi dell’e-commerce.

 

“La digitalizzazione – spiega il segretario generale della Camera di Commercio di Viterbo, Francesco Monzillo – serve sì per competere sul mercato ma anche per divenire sempre più trasparenti. Un percorso, questo, intrapreso già da diversi dal nostro ente e che si concretizza nella giornata odierna con la pubblicazione del 12° bilancio sociale dell’ente camerale, composto da tre sezioni: la prima sulla nostra identità; la seconda relativa al rendiconto economico; la terza inerente alle relazioni sociali.

 

Bilancio Sociale 2014

 

Con quest’azione, la Camera di Commercio conferma una volta di più la propria apertura alla digitalizzazione, già ampiamente evidenziata dalla messa in atto di servizi quali il registro delle imprese, la comunicazione unica sull’apertura di un’impresa, il servizio di firma digitale (1400 quelle rilasciate solo nel 2014), il servizio di posta elettronica certificata”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.