“Per imprese e territorio della Tuscia possibilità di promozione anche oltre i confini nazionali”

0

VITERBO – Bilancio positivo per la visita di due giorni a Expo 2015 a Milano dei vertici della Camera di Commercio di Viterbo che hanno visto coinvolti il presidente Domenico Merlani e il segretario generale Francesco Monzillo. Particolarmente fitto il programma di incontri che ha previsto tra l’altro, insieme al sindaco di Caprarola Eugenio Stelliferi impegnato da tempo in prima linea per il rafforzamento del legame economico e culturale della Tuscia con la Cina, la partecipazione al China Day, ovvero la Giornata della Cina a Expo Milano 2015, dove sono intervenuti il vicepremier della Repubblica Popolare Cinese Wang Yang e il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini.

 

“Grazie a questi incontri ad altissimo livello – ha dichiarato il presidente Merlani – stiamo stringendo proficue collaborazioni sia per la promozione delle nostre eccellenze in Cina, sia per creare le condizioni affinché il nostro territorio sia attrattivo per imprese cinesi interessate a compiere investimenti. Nei prossimi giorni proseguiranno gli incontri a Viterbo con una delegazione cinese per definire gli aspetti tecnici”.

 

“E’ stata un’occasione speciale – ha detto il sindaco Stelliferi – per dare continuità ai rapporti di amicizia tra Caprarola e la Cina al fine di mettere in campo una serie di azioni che possano apportare un valore aggiunto su una serie di attività: il rilancio promozionale del territorio, scambi culturali, attività di formazione tra i ragazzi cinesi e italiani, la collaborazione delle attività economiche tra la Tuscia e una nazione che ha il prodotto interno lordo tra i alti del mondo”.

 

Il presidente Merlani e il segretario Monzillo hanno anche fatto visita al Padiglione KIP dove, grazie alla collaborazione con la Camera di Commercio di Frosinone, espongono tra l’8 e il 17 giugno alcune imprese della provincia di Viterbo: Ats Taste of Tuscia (Società Agricola Eredi Pieri di Tuscania, Frantoio Battaglini di Bolsena, Trappolini di Castiglione in Teverina e Tenuta S. Isidoro di Tarquinia); Coccia Sesto di Viterbo; Pasta Fanelli di Canepina; Cimina Dolciaria di Capranica; Birrificio Itineris di Civita Castellana; La Gentile di Caprarola; Fattoria Faraoni di Sutri; Val Nocciola di Carbognano.

 

“Per queste imprese – ha aggiunto il presidente dell’Ente camerale – Expo rappresenta soprattutto un’occasione di visibilità e di promozione, ma anche un obiettivo significativo di poter essere presenti con i propri prodotti al più importante evento espositivo mondiale. Così come voglio cogliere questa occasione per fare un plauso al sindaco Leonardo Michelini, all’assessore Giacomo Barelli che ha la delega per l’Expo e a tutta l’Amministrazione comunale per essere riuscita a far posizionare la Macchina di Santa Rosa all’interno dell’Expo, un’occasione straordinaria per far conoscere a milioni di visitatori uno dei simboli più significativi della città di Viterbo, della sua storia e della tradizione locale”.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.