Salone del Mobile 2016, grande successo per le eccellenze laziali al Fuori Salone.

1

 

VITERBO – Anche il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha fatto visita a Milano, intrattenendosi con gli imprenditori del settore dell’arredo bagno, tra cui Giovanni Calisti, presidente di Federlazio e titolare della Scarabeo ceramiche, che ha esposto i suoi prodotti in uno degli stand allestiti all’interno della manifestazione. Zingaretti ha toccato con mano la creatività del Lazio e della Tuscia al Fuori Salone di Milano, il più importante evento al mondo dedicato al tema del design, che si è svolto dal 12 al 17 aprile. Un’edizione record, con oltre 150.000 presenze, e cioè il 30,8% in più rispetto allo sorso anno.

 

Il Lazio, infatti, è stata l’unica regione italiana presente al “Superstudio Più” di via Tortona con un proprio spazio dedicato a storie e prodotti dei nuovi talenti, scoperti e finanziati grazie al Programma Lazio Creativo.

 

Il percorso-mostra dal titolo “Lazio Creativo: Itinerari di Design”, ha raccontato le eccellenze del design laziale nei settori del wellness, dell’arredo da tavola e dell’outdoor.

 

Proprio la creatività è stata indicata come uno degli assi strategici per un nuovo modello di sviluppo e di rilancio dell’occupazione e della crescita economica del territorio.

 

La provincia non ha perso l’occasione di mostrarsi per le sue eccellenze. La Scarabeo è stata protagonista coi suoi prodotti diffusi anche sul portale di Lazio Creativo.

 

Giovanna Talocci, famosa designer di arredo casa, che al Fuori salone ha riprodotto un ambiente termale, ha usato, insieme ad altre realizzazioni, uno dei lavabi dell’azienda di Fabrica di Roma. E che i prodotti della Tuscia siano molto apprezzati fuori dai confini della regione, non è un segreto. Proprio il distretto della ceramica sta recuperando terreno nei mercati esteri.

 

“Il Fuori salone – dice Giovanni Calisti – è stata un’ottima occasione di promozione. Dobbiamo raccogliere la sfida dei mercati internazionali e aprirci a nuovi orizzonti. Per farlo, servono gli investimenti e il fare rete. Lazio creativo è lo spazio giusto in cui avviare questa collaborazione tra aziende. Di potenzialità ne abbiamo, basta saperle esprimere, riuscendo a trasformare le intelligenze e le idee in progetti concreti”.

 

25899957544_683c0afc32_z

Commenta con il tuo account Facebook
Share.