Unindustria, Stirpe: “Depuratori, rischio chiusura per 300 aziende”

0

REGIONE – “Mi appello fortemente alla sensibilità che conosco essere molto spiccata su questi temi del presidente Nicola Zingaretti e del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti affinché intervengano tempestivamente per affrontare il tema ormai non più rinviabile dello snellimento degli iter procedurali propedeutici al rilascio delle autorizzazioni ambientali per i depuratori consortili presenti nella provincia di Frosinone”.

 

Lo dichiara in una nota Maurizio Stirpe (foto) presidente di Unindustria. “La questione è di primaria importanza e i tempi sono strettissimi perché, entro e non oltre il 7 luglio – prosegue – bisognerà assolutamente intervenire per chiarire l’iter procedurale necessario a impedire la revoca delle autorizzazioni per i depuratori consortili presenti in quel territorio”. “Se non si sblocca questa situazione che, nella provincia di Frosinone, rischia di degenerare, tutte le aziende, e stiamo parlando di oltre 300 imprese, dovranno gioco forza fermare le loro attività, con un costo economico e una ricaduta sociale ed occupazionale enormi. Chiediamo l’intervento immediato del governo – conclude Stirpe – perché è un problema di carattere nazionale che, nella provincia di Frosinone, si è palesato con tutta la sua urgenza”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.