Xylella Fastidiosa: Coldiretti Viterbo e Università della Tuscia insieme per informare gli olivicoltori

0

CANINO – Coldiretti Viterbo comunica il successo della serie di incontri finalizzati all’informazione sul territorio che si sono conclusi con l’evento che si è tenuto il 26 maggio alle ore 18:0, presso la Cooperativa Oleificio Sociale Cooperativo di Canino, la più grande realtà olivicola della provincia di Viterbo.

 

L’incontro è avvenuto con una grande partecipazione di produttori accorsi anche per conoscere più da vicino l’egregio lavoro svolto dal Dafne, Università della Tuscia con il professor Giorgio Balestra, ricercatore esperto che – dopo aver approfondito e monitorato la problematica fitopatologia nota come Complesso del Disseccamento Rapido dell’Olivo (CoDIRO)- ha tenuto una relazione sulla situazione attuale della malattia.

 

“L’appuntamento si è svolto presso l’Oleificio di Canino è stato seguito con la massima attenzione da tutti i partecipanti, intervenuti per meglio comprendere l’emergenza di un problema attuale come quello della XYLELLA FASTIDIOSA” ha dichiarato il direttore di Coldiretti Viterbo. Si ricorda che l’olivicoltura nella Regione Lazio, con circa 10.000 ettari, è particolarmente rilevante e, per questo motivo, Coldiretti Viterbo ha ritenuto necessario diffondere appropriate informazioni rispetto ad un’emergenza fitosanitaria dell’agricoltura italiana. “L’incontro conclusivo di Canino ha testimoniato quanto sia ancora centrale garantire un’informazione capillare su tutto il territorio e su questo andremo avanti nei prossimi mesi ” ha dichiarato il Presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici.

 

DSC_0972

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.