“Suoni all’eremo di Poggio Conte”: resoconto di un concerto dall’atmosfera magica

0

 

ISCHIA DI CASTRO – Sabato 25 giugno, all’interno della splendida cornice dell’Eremo di Poggio Conte ad Ischia di Castro, si è svolto l’annuale concerto di arpa e violino, giunta alla XVII edizione.

 

Protagonisti dell’esibizione sono stati il violino Luca Bagagli – diplomato nel 2005 presso il Conservatorio “Martucci”di Salerno – e l’arpa di Maria Vittoria De Camillo – che ha sostituto Augusta Giraldi – diplomata in arpa nel 1990 al Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone.

 

I due giovani talenti hanno magistralmente interpretato brani di  Bach, Paganini, Tournier, Pachelbel, Ravel, Leoncavallo, Massenet, Faurè, Piazzolla e Piovani.

 

Sabrina Quintili, Assessore al turismo, dichiara: “Il concerto è stato un successo denso di forti emozioni.

 

L’idea dell’esibizione all’Eremo di Poggio Conte nasce per valorizzare questo luogo incontaminato e fuori dal tempo e per promuovere il territorio di Ischia di Castro, obiettivo per il quale l’Amministrazione Comunale si è impegnata molto. Infatti lo scorso anno il Comune ha messo in sicurezza il percorso per accedere al Romitorio”.

 

L’Eremo di Poggio Conte è infatti un luogo molto interessante da visitare: lo si raggiunge grazie ad un percorso immerso nel verde, lungo le sponde del fiume Fiora. Sulle pendici della rupe in tufo, sorge la piccola chiesa rupestre, luogo di culto dei monaci del XII\XIII secolo. Accanto alla chiesa è ancora possibile osservare i resti delle abitazioni dei monaci. Ciò che rimane all’interno della chiesa invece, sono alcune decorazioni pittoriche e degli affreschi, sei di quali sono attualmente situati nel Museo Civico di Ischia di Castro.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.