“Montalto videosorvegliata?”

0

 

MONTALTO DI CASTRO – “Ancora oggi siamo stati chiamati dai cittadini per delle critiche rivolte a questa Amministrazione.
Oggetto in causa questa volta sono le telecamere di sorveglianza.

Ci volevano far credere che eravamo videosorvegliati, protetti, sicuri, con un controllo continuo sul territorio, di Pescia e Montalto, quasi a creare deterrenti su qualsiasi atto criminoso e criminale che poteva avvenire nel nostro Paese.

Quando si è richiesto, dopo un furto la registrazione per aiutare i tutori dell’ordine nelle indagini, pare che le telecamere fossero fuori servizio generando tutti video neri, specialmente quelli in accesso a costa selvaggia.

Non dimentichiamoci che i genitori erano tranquilli per quelle situate davanti alle scuole, ma anche queste erano nello stesso stato comatoso.

Speriamo che questa volta non venga recepito il disagio di questa mancanza, perché altrimenti per osmosi potremmo attirare la famigerata Banda Bassotti, anche per similitudine a personaggi in oggetto, tanto comici e tragici.

Noi che invece siamo seriamente interessati, crediamo che tale strumento serva, e che i soldi della pubblica amministrazione debbano essere spesi con parsimonia. E non buttati al vento!

Non sarà sufficiente un “ci penso io” a risolvere le vostre mancanze.

Noi siamo felici di esservi utili, per ogni vostra dimenticanza anche per questa che doveva essere il vostro cavallo di battaglia.

Smettete di utilizzare i vostri cavalli per tirare le zucche, tanto a mezzanotte non si trasformeranno in nessuna carrozza per portarvi altrove”.

Quinto Mazzoni
Segretario PD Montalto di Castro e Pescia Romana

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.