Merce contraffatta, sequestrati oltre 1800 articoli sulle spiagge di Montalto

0

 

MONTALTO DI CASTRO – Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio finalizzata alla prevenzione e al contrasto dell’abusivismo commerciale, si è svolta questa mattina sulle spiagge del litorale di Montalto di Castro un’operazione interforze che ha visto impegnati gli uomini della Guardia di Finanza della Compagnia di Tarquinia, i Baschi Verdi di Viterbo e della Polizia Locale del Comune di Montalto.

Il personale impegnato in tale operazione ha eseguito una serie di controlli in diversi punti dell’arenile Montaltese, effettuando il sequestro di oltre 1600 articoli di vario genere tra cui: bigiotteria, attrezzature balneari, costumi da bagno, giochi da mare e occhiali da sole. Tutta merce detenuta da commercianti ambulanti che la proponeva in vendita senza essere in possesso delle prescritte autorizzazioni amministrative e senza rispettare gli obblighi previsti dalla normativa fiscale.

Il valore stimato della merce sequestrata si aggira fra 15.000 e i 20.000 euro, mentre sono state erogate sanzioni per oltre 15.000 euro a carico di tre venditori abusivi.

Sequestrate, altresì, oltre 200 paia di occhiali recanti marchi di fabbrica contraffatti per un valore commerciale di oltre 2.000 euro, detenute per la vendita da un venditore ambulante di verosimili origini extracomunitarie che, alla vista dei finanzieri, dopo aver abbandonato la merce, si è dato a precipitosa fuga facendo perdere le proprie tracce tra i numerosi bagnanti che in quel momento affollavano la spiaggia.

Le attività operate testimoniano il costante impegno profuso dal Corpo a presidio della legalità, al fine di tutelare gli operatori economici “regolari” dalla sleale e illecita concorrenza degli abusivi e di coloro che vendono merci fuori norma, ma anche l’obiettivo di evitare che gli esercenti che rispettano gli obblighi di emissione dei documenti fiscali finiscano con il risultare indebitamente “svantaggiati” rispetto a loro concorrenti che violano le norme tributarie e conseguono, pertanto, un ingiusto arricchimento.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.