Madonna delle Grazie, consenso per gli addobbi lungo le vie

0

Pietro Brigliozzi

 

MONTEFIASCONE – La ormai tradizionale e solennissima processione che si tiene nella città di Montefiascone nella serata del sabato prima del giorno della festa dedicata alla Madonna sotto il titolo di Madonna delle Grazie, ancora una volta ha riscosso un notevole successo.

 

Gli abitanti del quartiere Grazie, già da anni, si impegnano in modo straordinario, per mesi, nel preparare gli addobbi da montare, nel pomeriggio del sabato, quale abbellimento lungo le vie, lungo le stesse ove passa la processione. Un lavoro encomiabile che ha visto coinvolte molte donne della frazione che, durante il post cenam, si sono radunate in un apposito locale realizzando a mano, con notevole impegno di carta crespata e similare, fiori, aste, petali di diversi colori e di vario genere.

 

Una sacrificio che si va volentieri per la Madonna, hanno commentato alcune donne, un lavoro che facciamo con soddisfazione e sacrificando anche qualche trasmissione televisiva che, anche se va per la maggiore nell’opinione pubblica, per noi è di secondario interesse in questo momento. Le vie intorno al santuario, la stessa piazza innanzi alla chiesa, sono risultate estremamente abbellite con un addobbo unitario nel suo essere ma molto diverso nelle tecniche applicate da ogni gruppo; diversità nell’unità, è proprio il caso di dirlo.

 

Per la prima volta, un gruppo si avvalso anche della tecnologia avendo realizzato ornamenti a forma di colonna circondata nella sua parte esterna di piccoli fiori e fine rete, ed illuminati all’interno con un effetto speciale che, nel buio della sera, è stato molto suggestivo dando un senso di gioia e di vera festa. Un addobbo unico nel suo genere ormai famoso che richiama molta gente non solo delle frazioni limitrofe, ma anche dai paesi rivieraschi; non si dice una bugia qualora si considerasse questo addobbo come una risorsa di Montefiascone, risorsa che potrebbe entrare, ormai, per la sua celebrità, nelle peculiarità della città.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.