“Il cimitero di Montefiascone sarà presto un giardino”

0

 

MONTEFIASCONE – Il civico cimitero della città vulsinea, per la fine del mese, sarà un giardino, parole del responsabile del delegato giovane consigliere, Angelo Merlo; il sindaco Massimo Paolini puntando su di lui ha fatto un’ottima scelta.
In questi giorni sono stati avviati gli appositi lavori per raggiungere questo fine, continua Merlo, affermando che, in questa prima fase, si sta spandendo il brecciolino bianco lungo il via d’ingresso del vecchio settore del cimitero; nella prossima settimana, gli stessi operai, Cappelloni, Fiorucci, Bertuccini coadiuvati dal giovane Gianluca, che costituiscono la squadra comunale ed hanno sempre lavorato con capacità e professionalità, provvederanno, prima, allo sfalcio delle erbe nei vari settori interessati, poi alla pulizia sia dei fornetti che dei sarcofagi con al rimozione di tutti i residui, sfrasi e mattoncini buoni avanzati dai lavori della pavimentazione realizzata nel principale viale d’ingresso al settore del nuovo cimitero.

Abbiamo, continua il delegato Merlo, avviato la procedura per l’acquisto di circa cinquanta fontanelle, che speriamo arrivino quanto prima possibile per installarle la dove ancora mancano. Abbiamo avviato anche l’altra procedura, per la quale, quanto prima, metteremo a dimora diverse piante, a mo di siepe, sulle testate dei vialetti dietro le file di cappelle, per cui, tutta l’area interessata, acquisterà maggior decoro.

Con le fontanelle sono in arrivo anche cira ottanta nuovi contenitori per i rifiuti floreali, cartacei e plastici al fine di ottenere una maggiore pulizia e realizzare una ragionevole raccolta differenziata anche all’interno del cimitero, senza escludere che i cittadini che verranno colti in mancato rispetto delle norme, saranno passibili di specifica multa.

In tutto questo lavoro abbiamo anche avviato un dialogo con la ditta costruttrice e tutta le logistica per chiudere tutti fornetti di ultima realizzazione; contestualmente si sta elaborando una nuova normativa sul comportamento che tutti i cittadini dovranno tenere all’interno del cimitero ed i criteri fondamentali per la costruzione delle nuove cappelle che verranno realizzate allorché si darà il via all’ampliamento del cimitero stesso. Tutte le cappelle dovranno essere dotate di un’apposito contenitore, realizzato con lo stesso materiale delle cappelle, all’interno del quale, ognuno potrà tenere tutto l’occorrente per la pulizia e gestione della cappella stessa; tutto questo al fine di evitare che, per il cimitero e nei punti più nascosti del medesimo, come pure presso le fontanelle, vi siano taniche, bottiglie senza dimenticare stracci, scope, porta immondizie che poi, al soffiar del vento, vengo spasi per tutto il cimitero e di suoi vialetti. Stiamo lavorando, i provvedimenti sul tappeto sono tanti, ma piano piano che li realizzeremo ed alla fine del programma generale, il cimitero avrà un aspetto più dignitoso e maggior decoro, è nostra volontà renderlo il meno triste possibile anche se il binomio, cimitero tristezza, è imprescindibile.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.