“Il litorale cambierà volto”

0

 

MONTEFIASCONE – Il litorale del lago di Bolsena, nel tratto di competenza del comune di Montefiascone, cambierà volto, specialmente quello a nord dell’incrocio tra strada provinciale ed il lungo lago stesso.

Questa mattina, il consigliere Angelo Merlo, delegato al ramo della giunta del sindaco M. Paolini, con l’impiego di ben tre trattori, muniti di trinciatori d’erbe, ha iniziato a ripulire il terreno dalle canne tra le acque e la strada bianca; canne le quali, fino ad ora, sono cresciute a dismisura espandendo le loro radici fin dentro le acque. Un ‘operazione necessaria sia per ridare dignità al litorale, sia per rendere la strada più visibile, ma soprattutto per riequilibrare l’eco sistema lungo questo kmetro. Le canne di terra, infatti, con la loro rete di radici nell’acqua, favoriscono l’essiccamento delle famose cannarelle che sono in acqua, ottimo habitat per il pesce, ma soprattutto favoriscono il completo annientamento di tutte le piante acquatiche come lo ionco che ormai è quasi sparito del tutto; ora che è stata realizzata questa prima fase di lavoro, da questo tratto di strada, si possono, di nuovo, vedere il lago nella sua ampiezza e le due isole che lo caratterizzano. Nei prossimi giorni, su censimento della guardia provinciale e nel contesto della pulizia delle rive, sarà effettuato il recupero di tutte le carcasse di barche abbandonate tra le canne anche in considerazione che, tra le canne tagliate, sono usciti fuori molti generi di rifiuti solidi urbani, specialmente materiali in plastica.

E’, comunque, intendimento dell’Amministrazione Comunale del sindaco Paolini di recuperare tutte le terre demaniali al fine di realizzare il grande progetto che prevede la realizzazione, lungo le rive, per l’intero tratto di competenza del comune di Montefiascone, a circa due metri dalle medesime, di una nuova staccionata in legno ed una pista ciclabile, con installazione di panchine da riposo, come pure, la dove manca, l’apertura di una strada che consenta di poter fare il giro del lago come tanti cittadini, specialmente i numerosi turisti e stranieri del periodo estivo, stanno richiedendo da anni; necessità questa ormai non più procrastinabile.

In questi giorni, il consigliere Merlo avrà contatti con il Genio Civile della provincia di Viterbo al fine di avere tutti i tabulati in merito ai rilievi dei confini del lago, avvenuti, per opera dello stesso ente negli anni cinquanta del secolo scorso e l’elenco delle eventuali concessioni demaniali esistenti, al fine di verificare sia la loro attuale validità sia la loro regolarità economica, per poi prendere i dovuti provvedimenti, rimanendo fermo e ricordando che i beni demaniali non sono soggetti a scadenze di alcun genere ne a forme di usocapione nel tempo.

In tutto questo notevole miglioramento di questo tratto di fronte lagunare, da anni abbandonato da tutte le amministrazioni comunali montefiasconesi, è intento dell’attuale amministrazione del sindaco Paolini, riferisce il consigliere delegato Merlo, ripristinare le due vecchie strade di collegamento tra il litorale e la regionale Cassia, nei pressi di Villa Serena, al fine di migliorare anche la sicurezza di tutti coloro che frequentano il lago, in quanto, ora, in caso di una qualsiasi emergenza, da questo lungo tratto di lago, è impossibile raggiungere facilmente ed in tempi utili, la regionale Cassia, strada di scorrimento veloce verso le strutture sanitarie della città. Altra necessaria bonifica, questa, che non si può più ne ignorare ne rimandare, che va realizzata nel più breve tempo possibile

Nel tratto più a sud, del lungo lago, ove la strada è già asfaltata vi è un progetto che prevede l’installazione di una nuova completa segnaletica verticale e l’installazione di diversi dossi al fine di moderare la velocità degli automobilisti che, purtroppo, infischiandosi dei segnali, transitano per la strada con velocità sostenute; in questo contesto, continua il consigliere Merlo, s’ipotizza anche l’altra alternativa che prevede la sostituzione dei dossi con telecamere di controllo che applicano automaticamente le dovute multe a chi supera i limiti di velocità segnalati dalla segnaletica verticale.

Questo vasto ed impegnativo progetto, che, sicuramente, a qualcuno potrebbe arrecare qualche piccolo ridimensionamento e, di contro, alla collettività porterà solo che validi benefici, superiori agli interessi personali, cambierà in meglio questo tratto di litorale, riferisce ancora il consigliere delegato A. Merlo, intendiamo realizzarlo prima dell’inizio della prossima stagione estiva.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.