Orte-Civitavecchia: avviati i lavori per la realizzazione del tratto Monte Romano Est-Cinelli

0

 

MONTE ROMANO – Questa mattina Anas ha avviato ufficialmente i lavori di realizzazione del tratto “Cinelli – Monte Romano Est” della strada statale 675 “Umbro Laziale” (direttrice Civitavecchia-Orte) affidati all’Associazione Temporanea di Imprese “Donati S.p.A.-Ircop S.p.A.-S.A.L.C. S.r.l.-Ietto S.p.A.-Dema Costruzioni S.r.l.”, per un importo complessivo di oltre 90 milioni di euro, finanziati dalla Regione Lazio.

All’incontro, svoltosi presso l’area di cantiere in località Cinelli nel comune di Vetralla, sono intervenuti tra gli altri il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani.

La trasversale Orte-Civitavecchia è un’opera strategica per il Centro Italia che il territorio ha atteso per lungo tempo. Con l’inizio dei lavori per la costruzione di questo nuovo tratto si avvia il completamento di un’infrastruttura di alto valore logistico e trasportistico che sarà determinante per collegare in modo diretto il porto di Civitavecchia con l’autostrada A1 Milano-Napoli, l’A12 Roma – Genova, l’area industriale di Terni, l’interporto di Orte, l’itinerario internazionale E45-E55 Orte-Mestre e con il porto di Ancona tramite la direttrice Perugia-Ancona di prossima apertura.

Il nuovo tratto, lungo complessivamente 6,4 km, si sviluppa nel territorio dei comuni di Vetralla e Monte Romano – entrambi in provincia di Viterbo – in prosecuzione del tratto aperto nel 2011 tra Cinelli e Vetralla.

L’opera sarà realizzata a carreggiate separate, con 2 corsie per ogni senso di marcia, di larghezza totale pari a 23 metri e si svilupperà in parallelo alla strada statale 1bis esistente. Le opere principali sono costituite da 3 viadotti, per una lunghezza totale di circa 1,3 km, e 3 gallerie artificiali lunghe complessivamente di 394 metri. I lavori comprendono inoltre il completamento dello svincolo di Cinelli e la realizzazione dello svincolo di Monte Romano Est.

Le gallerie e gli svincoli saranno dotati di impianti di illuminazione con tecnologia LED. Lungo l’intero tratto è inoltre prevista l’istallazione di barriere laterali di sicurezza progettate da Anas, dotate di dispositivo “salva motociclisti”, ovvero con un profilo senza interruzioni che offre maggiore protezione ai conducenti di ciclomotori e motocicli in caso di un eventuale impatto. Saranno realizzate piazzole di emergenza ad intervalli di circa 1 km su entrambe le carreggiate. Il progetto prevede interventi di mitigazione e inserimento ambientale attraverso il potenziamento delle fasce arbustive e delle essenze arboree autoctone, al fine di ridurre l’impatto visivo di gallerie e viadotti.

Prevista la realizzazione di uno spazio per la sosta con area attrezzata a parco giochi e picnic nonché di valorizzazione archeologica per la visione del ponte romano del Crognolo e dei dispositivi informativi sui reperti rinvenuti durante le indagini preventive del progetto.

È inoltre previsto l’adeguamento di tre tombini idraulici al fine di trasformarli in ecodotti per consentire il passaggio della fauna e la contestuale sistemazione degli imbocchi con essenze vegetali per aumentarne la capacità di invito. Il tempo di esecuzione dell’opera previsto dal contratto è di 750 giorni.

Per il tratto finale tra Monte Romano e Civitavecchia è in corso l’acquisizione dei pareri degli Enti coinvolti nell’ambito della Conferenza di servizi che si è aperta lo scorso 28 aprile, con l’auspicio che si possano avviare prima possibile le procedure di appalto per l’affidamento e l’avvio dei lavori.

“Quello di oggi è uno sblocco fondamentale, anche alla luce dei problemi che ci sono stati negli ultimi due anni per i ricorsi relativi alla gara. C’è voluta la determinazione e la volontà di Anas, ministero delle Infrastrutture e Regione Lazio per raggiungere il traguardo”. Così afferma Alessandro Mazzoli, deputato del Partito democratico, che questa mattina ha presenziato all’avvio del cantiere del tratto Cinelli-Monte Romano Est della Trasversale con il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, e quello di Anas, Gianni Vittorio Armani.

“Quella di oggi – afferma il parlamentare – è la prova che c’è una nuova e significativa determinazione nel portare a compimento questa opera, visto che il tratto per il completamento è interamente finanziato ed è in corso la conferenza dei servizi per definirne la progettazione. Mi auguro che nel tempo necessario a realizzare questa porzione di arteria, si definisca il percorso per proseguire senza perdite di tempo con il completamento. La conferenza dei servizi offre a tutti i soggetti la possibilità di esprimere il proprio punto di vista come è giusto che sia, ma è altrettanto giusto che abbia come esito una decisione definitiva e accettata da tutti”.

Sull’inaugurazione si è così espresso Riccardo Valentini, Consigliere Regionale (PD): “Si prosegue con la politica della buona amministrazione e dei progetti che vanno avanti . Questa mattina il Presidente Zingaretti insieme al ministro Delrio ha inaugurato la partenza dei lavori di una altro tratto della trasversale Orte- Civitavecchia. Si tratta di 6,4 km con tre ponti e tre gallerie che renderanno più rapido e sicuro il viaggio. Il completamento della Orte – Civitavecchia rappresenta una di quelle azioni che contribuiscono a cambiare la vita di tante persone e che danno nuove opportunità di crescita alle imprese. Purtroppo non ho potuto partecipare alla cerimonia, perché impegnato a Cassino in visita istituzionale in rappresentanza dell’ufficio di presidenza della commissione attività produttive presso il Consorzio Industriale Cosilam, ma l’importante è che i cittadini della provincia di Viterbo riconoscano i segni della buona politica che è quella che dà risposte e completa le infrastrutture”.

Enrico Panunzi, presidente Sesta Commissione consiliare Regione Lazio, afferma: “L’avvio dei lavori sul tratto Cinelli – Monteromano est della Civitavecchia – Orte è una notizia importantissima per il nostro territorio, un risultato ottenuto grazie alla tenacia della Regione. Questa infrastruttura, come ormai ripetiamo da anni, non è strategica solo per la Tuscia o per il Lazio, ma per tutto il Centro Italia. La Regione Lazio ha garantito l’intera copertura finanziaria dell’opera, pari a circa 120 milioni di euro: circa il 90% dell’importo, peraltro, è stato stanziato dalla Giunta Zingaretti, che sin dall’inizio del suo insediamento ha considerato prioritaria la realizzazione, come dimostrano i continui confronti con l’Anas. I lavori si concluderanno nel 2018 e oggi la soddisfazione è davvero grande, ma non possiamo non ricordare che di tempo se è perso troppo, visto che ne parliamo perlomeno da 30 anni. Il prossimo obiettivo è ovviamente il completamento fino a Civitavecchia, per raggiungere il quale, visto anche il finanziamento stanziato in seguito al Patto per il Lazio, dobbiamo lavorare tutti insieme.
Questa è finalmente la volta buona, le cose possono cambiare e di ciò dobbiamo rendere atto al Presidente Nicola Zingaretti e a tutta la sua giunta, a partire dall’assessore Fabio Refrigeri. È una vittoria di tutto il territorio, che vede finalmente una risposta alle sue giuste istanze”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.