Nepi, grande partecipazione all’incontro di studio sulla Costituzione italiana

0

 

NEPI – “Si è svolto giovedì 26 maggio 2016 a Nepi un incontro di studio sulla Costituzione italiana. All’iniziativa sono intervenuti l’illustre magistrato Ferdinando Imposimato, il sindaco di Nepi Pietro Soldatelli e l’avv. Enrico Mezzetti presidente del Comitato provinciale di Viterbo dell’Anpi.

 

L’incontro organizzato dalla sezione Anpi “Emilio Sugoni”, con il patrocinio del Comune di Nepi, coordinato dalla dottoressa Antonella Litta, è stato promosso in ricordo di Giuseppe Tacconi, generoso antifascista, acuto intellettuale, costruttore di pace, già presidente della sezione.

 

Dopo i saluti di benvenuto e gli interventi del sindaco e del presidente della sezione Anpi di Nepi Silvio Sgamuffa, ha preso la parola l’avv. Enrico Mezzetti che ha espresso apprezzamento per l’iniziativa ed esortato ad un maggiore e più forte impegno di tutto l’Anpi viterbese per il No al referendum che si terrà nel mese di ottobre, un No per evitare che siano introdotte modifiche irricevibili della Carta costituzionale.
Ferdinando Imposimato ha iniziato la sua lezione magistrale con un ricordo personale di Giuseppe Tacconi a cui era legato da sentimenti di stima, affetto e profonda amicizia, sottolineando i tratti della personalità di Giuseppe : mite, gentile, appassionato, generoso quanto deciso, coerente ed instancabile difensore della giustizia, della pace e dei diritti umani, fin dalla sua giovinezza.

 

Il giudice Imposimato si è poi addentrato in una profonda disamina degli articoli della Costituzione non ancora attuati e sempre più spesso calpestati e disattesi, sulle tante leggi e disposizioni recenti e passate che violano quanto stabilito dalla Costituzione e favoriscono di fatto privilegi e corruzione determinando una situazione di crescente e diffusa illegalità, di lavoro sempre più precario, riducendo risorse per la scuola pubblica, per l’assistenza sociale e sanitaria.

 

Il giudice Imposimato è poi entrato nel tema specifico del referendum costituzionale che si svolgerà nel prossimo mese di ottobre e ha evidenziato una serie di elementi della riforma voluta dal Governo che se approvati modificherebbero in forma eversiva l’attuale equilibrio tra i poteri dello Stato, aprendo la strada ad una deriva autoritaria che ridurrebbe ancora di più la partecipazione diretta dei cittadini alle scelte del nostro paese.

 

Di fatto un vero e proprio vulnus ai valori fondanti della Costituzione e della democrazia – ha proseguito Imposimato – e che bisogna respingere con un chiaro e forte No, anche nel rispetto e per la memoria delle centinaia di migliaia di persone, uomini e donne, che presero parte con coraggio alla lotta di Liberazione dal nazifascismo, lotta di cui la Costituzione è figlia, e nel ricordo di tanti testimoni, anche anonimi o poco conosciuti come Giuseppe Tacconi, della più recente ed attuale storia italiana, che ogni giorno vivono e si battono per il rispetto dei valori di libertà, uguaglianza e giustizia per l’intera umanità, valori che la Costituzione italiana racchiude e custodisce.

 

All’incontro hanno preso parte vari cittadini, con alcuni rilevanti interventi, tra cui segnaliamo in particolare quelli del dottor Delfino Santaniello, già vicequestore di Viterbo, e dell’attore-regista Pietro Benedetti”.

 

Sezione Anpi “Emilio Sugoni”

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.