“Chi vota il meno peggio manda avanti i meno peggio”

0

 

ORTE – “In questo mese di campagna elettorale ho notato che mentre alcune persone erano e sono convinte del loro orientamento e non hanno dubbi sulla scelta da fare il 5 giugno p.v..

 

Altre, invece, manifestano forti perplessità su come rendere utile il loro voto, come fare per non perdere l’opportunità di vedere realizzato il futuro migliore per la città di Orte. Perplessità dovute alla mancanza di fiducia su quel candidato o su quella lista, su quel gruppo piuttosto che su quell’altro concludendo sempre il ragionamento con il “votare il meno peggio”. In quest’ottica ho maturato una riflessione. Il voto è sinonimo di fiducia e dare fiducia al meno peggio e non al migliore significa che inevitabilmente in politica andranno avanti i “meno peggio”, e non i migliori. Si instaura, così, un meccanismo di asta al ribasso che crea i presupposti per cui il livello politico scenda sempre di più volta per volta.

 

Io credo nel diritto al voto come un bene prezioso conquistato con difficoltà e sacrifici, e per questo ritengo non debba essere sprecato “tappandosi il naso”. Votare il meno peggio non vuol dire mostrare una condivisione molto parziale verso un progetto ma, rappresenta, in chi lo riceve, una legittimazione di governo e di tutte le sue future azioni e decisioni.

 

Se davvero ci sono forti dubbi in molti elettori sento l’obbligo, dato che a volte si dimentica, di ricordare a noi stessi che l’esercizio del diritto di voto si può esprimere con una scelta esercitabile dando la preferenza alle liste presenti in campo oppure non ritirando la scheda, annullandola o ancora consegnando scheda bianca. Le ultime tre ipotesi diversamente dal non recarsi alle urne (scelta quest’ultima che non condivido) sono espressione comunque di una scelta.

 

Sono espressione di dissenso verso lo scenario politico che si è proposto agli elettori e per i quali non si è disposti a dare fiducia e. perché no, potrebbe essere da incentivo a fare bene del gruppo che andrà ad amministrare Orte”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.