Montefiascone, un consiglio comunale in tono minore

0

Pietro Brigliozzi

 

MONTEFIASCONE – La prima seduta del consiglio comunale in questo duemilasedici, svoltosi presso la sala consigliare del comune di Montefiascone, si è svolto in un clima sereno senza grandi contrasti tra maggioranza ed opposizione come, contrariamente accaduto, in altre occasioni; è vero anche che lo stesso ordine del giorno non conteneva problematiche di grande rilievo.

 

Il sindaco, L. Cimarello, ha aperto i lavori dando alcune informazioni condivise da tutti i consiglieri presenti tra le quali spiccavano l’annuncio che il dieci febbraio sarà in Montefiascone il governatore della regione Lazio Nicola Zingaretti per visitare i lavori realizzati nel palazzetto dello sport delle Fontanelle e l’assunzione avvenuta presso la casa di riposo Villa Serena di otto persone, già nella struttura, a contratto, operanti nel settore infermieristico. Passati al settore interpellanze ed interrogazioni, l’attenzione della minoranza, nella persona di Paolini, hanno subito messo l’accento proprio sulle due notizie con le quali il sindaco L. Cimarello aveva aperto il suo discorso.

 

Abbiamo piacere che Zingaretti visiti il palazzetto per rendersi conto di come sono stati spesi i soldi della Regione ma è altrettanto necessario che veda l’altamente precaria situazione in cui versa il civico ospedale, ha tuonato Paolini intervenendo. Nel nostro ospedale, di quanto lo stesso Zingaretti aveva promesso, non è stato fatto assolutamente nulla, anzi, ogni giorno che passa, viene sempre più ridimensionato puntualizzando che il reparto di ematologia, nuovo di zecca, messo a punto secondo tutti gli ultimi requisiti della medicina e delle norme di sicurezza, è completamente abbandonato; realizzato con i soldi dei cittadini è cattedrale nel deserto. Diversi laboratori, come ginecologia e radiologia, sono stati ridotti altri aboliti del tutto. Il Paolini, in questo contesto, ha annunciato che, qualora il Governatore non visitasse l’ospedale, verrà fatta una manifestazione di protesta popolare contro di Lui proprio in quel giorno. Passando all’altro annuncio, riguardante Villa Serena, il Paolini ha precisato che presso la medesima non è stato aumentato ne creato alcun posto di lavoro, bensì sono state regolarizzate persone già operanti nella struttura in forza di una legge obbligatoria. Ha preso quindi la parola Ceccarelli ponendo la sua attenzione sul tema della rotazione dei dipendenti di ruolo del comune.

 

Il sindaco rispondendo è stato molto evasivo non soddisfacendo nessuno. Ritornando all’attacco, Paolini, ha messo l’accento sul tema dei rifiuti solidi urbani affermando che si sta rivelando tutto un blef in quanto, nella raccolta non è stata raggiunta la percentuale prevista come pure vi è un forte ammanco economico.

 

Si è poi passati all’esame degli altri punti sui quali non vi sono state forti contrasti ad eccezione della ipotesi di realizzare di un ostello nei locali, ora vuoti ed una volta sede della scuola elementare in frazione Coste visto che si trova nei pressi del centesimo Kmetro da Roma, sulla via Francigena, utile per accogliere i pellegrini. Il Ceccarelli, di tutta risposta, oltre a precisare che la questione ostelli in Montefiascone è già stata più volte fallimentare, come quello in località Marcello, quello nel vecchio palazzo ove erano le pompe per il sollevamento delle acque del lago, in Montefiascone vi sono già molte strutture che ricevono i pellegrini come il convento delle Benedettine, quello delle Suore del Divino Amore, quello delle Maestre Pie filippini, quello dei Padri Cappuccini, lo stesso Seminario Barbarigo quindi la recettività per i pellegrini ce ne già e, forse, anche troppa.

 

Si è poi parlato dell’istituzione della carta del donatore d’organi. Quando ci si renderà in comune per rinnovare la carta d’identità ci verrà chiesto se vogliamo diventare donatori d’organi la scelta verrà registrata sulla carta stessa. La consigliera Anna Rita Foscarini di opposizione ha sottolineato che già, per questo, c’è l’associazione AIDO. Sarebbe bene, ha suggerito la Foscarini che l’Amministrazione facesse opera di sensibilizzazione cominciando dalle scuole. Per il resto il consiglio e passato vai tranquillamente fino alla conclusione quando sono giunti in aula diversi alunni accompagnati da insegnati e nonni visto che oggi in Montefiascone si celebrava l’evento per i bambini denominato A Spasso con i Nonni a Montefiascone.

 

Il Presidente del Consiglio, M. Trapè, ha colto l’occasione, dopo averli salutati, di far parlare i ragazzi che hanno posto alcune domande ai consiglieri rimanendo soddisfatti delle risposte ricevute.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.