“A Civitella d’Agliano un’amministrazione incosciente”

0

CIVITELLA D’AGLIANO – “Civitella D’Agliano ancora una volta si sveglia e, dopo un consiglio comunale in cui per lo più sedeva una maggioranza dormiente, viene a conoscenza di una nuova novità, da ora in poi i cittadini che non possono avere le compostiere pagheranno una percentuale in più. Ancora una volta una manovra sbalorditiva.

 

Nella seduta del consiglio comunale, svoltosi il 29 cm ore 21, la giunta Mottura ha presentato all’ordine del giorno una modifica al regolamento IUC, dove si proponeva di approvare uno sconto del 10% per quelle utenze che intendano provvedere allo smaltimento dell’umido tramite compostiera domestica. Fin qui manovra interessante, che va in forte linea con uno sviluppo positivo in materia di differenziata, che garantirebbe a Civitella di essere uno fra i paesi della Teverina più avanti in materia di rifiuti… Ma troppo bello per essere vero.. In realtà lo sconto previsto viene si applicato alle famiglie che decidono di prendersi in carico una compostiere domestica, ma questo 10% che verrebbe meno poi sul capitolo della raccolta differenziata, sarà rincarato sulle bollette delle altre famiglie di Civitella D’Agliano che non possono permettersi di avere una compostiera domestica.. In sintesi questa manovra, così largamente esaltata dal Sindaco Mottura in sede consiliare, non è’ altro che una manovra per aumentare le tasse a chi, non avendo a disposizione un terreno dove poter, volendo, mettere una compostiera domestica, si troverà a partire da subito soldi in più in bolletta, che per quanto pochi euro, sono sempre illegittimi.

 

Nonostante la minoranza abbia in sede di approvazione cercato di far capire che così la manovra non è’ corretta, che sarebbe funzionale nel caso in cui il 10% di sconto fosse applicato in discarica e non alle altre famiglie, la maggioranza, quasi come se non avesse ben compreso la gravità della cosa, con ghigno e convinzione che pochi euro in più le famiglie possono pagarli, ha approvato questa assurda modifica al regolamento. Questa amministrazione accecata da rancori e costretta a mediare per lotte intestine, continua a fare cose che non hanno alcun senso, senza avere la benché minima delicatezza di pensare a quelle famiglie e persone che in questo difficile periodo storico a stento riescono ad arrivare alla fine del mese. E purtroppo non finisce qui…”

 

Gian Marco Lupaccini (foto)
Consigliere Comune di Civitella d’Agliano

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.