“A Viterbo c’è il Palazzo dei Papi, non il Palazzo dei Pupi”

0

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Lotta all’assenteismo, anche in Consiglio comunale. Ad annunciare la dichiarazione di guerra è la consigliera del Pd Daniela Bizzarri, che nel corso della seduta dedicata perlopiù alle interrogazioni annuncia di sposare a pieno titolo la linea già tracciata dal consigliere del M5S, Gianluca De Dominicis.

 

“Non è giusto – sbotta Bizzarri – che chi è sempre presente in Consiglio venga accomunato a chi, costantemente, diserta quest’aula, facendo passare il messaggio che in Comune non si faccia mai nulla. Allo stesso tempo, non accetto che a causa di altri colleghi che non si presentano in orario al primo appello la maggioranza debba sempre essere additata come la responsabile dell’avvio ritardato dei lavori.

 

A mio avviso – conclude Bizzarri – è ora di porre un freno a questa pratica. Per tale ragione mi schiererò in prima linea in questa battaglia, al fine di estirpare questo criticabile atteggiamento”.

 

Con Bizzarri si schiera anche il consigliere del Gal Sergio Insogna: “Qui c’è gente – sottolinea – che viene per lavorare e gente che, di contro, pur essendo stata eletta, è presente con il contagocce. E’ ora di mettere in atto una linea intransigente verso questi soggetti, così come è ora di dire basta all’idea, albergante nella giunta, che i consiglieri comunali siano solo dei passacarte, chiamati solo ed esclusivamente ad essere schiavi della logica dello ‘zitto e vota’. I consiglieri, se qualcuno lo avesse dimenticato, hanno la loro dignità; il sindaco e i suoi assessori se ne facciano dunque una ragione. Ricordo al sindaco che a Viterbo abbiamo il Palazzo dei Papi, non il Palazzo dei Pupi”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.