Ampliamento Interporto di Orte, progetto di sviluppo in vista della imminente realizzazione del terminal ferroviario

0

 

ORTE – “Si è tenuto in data 12 aprile 2016, presso la sede del Ministero delle Infrastrutture e dei
trasporti, l’incontro organizzato dall’On.le Fioroni tra i rappresentanti della Interporto Centro Italia Orte S.p.A. ed il Ministro On.le Graziano Delrio.

 

Al centro della riunione la discussione sull’ormai non più rinviabile ampliamento della struttura dell’interporto. Presenti all’incontro, oltre il Ministro Delrio, il Capo gabinetto Dott. Ivano Russo, per la società il Presidente Alessandro Romoli, l’Amministratore delegato Lorenzo Cardo e il Vice presidente Fernando Cinelli.

 

I rappresentanti della società hanno illustrato l’attuale situazione dell’infrastruttura, evidenziando la crescita sostenuta negli ultimi anni di attività.

 

E’ stato comunicato al ministro che entro il 30 giugno 2017 sarà completato il terminal ferroviario, che in questi giorni è stato pubblicato il bando della relativa gara a livello europeo e le procedure si devono concludere nei primi giorni di giugno 2016.

 

In particolare, l’Interporto gestisce direttamente sia magazzini refrigerati sia tradizionali e piazzali per l’introduzione di merce allo stato estero, in deposito IVA e per la trasformazione usuale in regime doganale di merce allo stato estero.

 

Inoltre, offre un servizio di stoccaggio della merce doganale sequestrata consentendo così di liberare immediatamente i containers.

 

Il magazzino esistente è, dunque, al momento completamente utilizzato. Da qui la necessità di avviare l’ampliamento di ulteriori spazi coperti e non, con la proposta della realizzazione di ulteriori due magazzini, per accogliere l’inevitabile incremento delle attività che deriveranno anche dall’imminente ultimazione del terminal ferroviario.

 

“L’implementazione di quest’opera – dicono dall’Interporto – consentirà di adeguare gli spazi ed i servizi all’effettiva esigenza del mercato di riferimento, consentendo di rendere l’intera struttura competitiva ed in grado di attrarre flussi internazionali oggi appannaggio di altri Paesi, con grave perdita di valore aggiunto per il sistema Italia”.

 

Resta in piedi, poi, il discorso della Orte-Civitavecchia. Per il Governo rimane, infatti, una priorità realizzare i lavori nei più stretti tempi possibili. Un’opera che permetterebbe allo stesso Interporto uno sviluppo su “gomma” che, affiancato a quello ferroviario, garantirebbe maggiori possibilità di crescita. Il Ministro Delrio ha sottolineato l’interesse del Governo a sviluppare una rete di relazione e sviluppo coordinato tra i vari Interporti e porti del centro Italia al fine di ottenere un azione congiunta che attiri non solo interessi del mercato territoriale ma ambisca e dia soprattutto risposte concrete ad un mercato su scala Europea.
Per questo a suggerito di istituire un tavolo di coordinamento con le altre strutture del Centro Italia per razionalizzare l’attività del settore della logistica e del trasporto di merce.

 

L’On.le Fioroni ha espresso soddisfazione per la disponibilità mostrata dal Ministro a verificare con celerità le richieste dell’Interporto che sommato al completamento della superstrada Orte – Civitavecchia rappresenterà una potenzialità per lo sviluppo del territorio Viterbese”.

 

Interporto Centro Italia Orte S.p.A.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.