“Ancora ritardi sulla ferrovia Roma – Viterbo”

0

 

VITERBO – “Il guasto allo scambio di Crocicchie è di tipo non ordinario, ovvero la linea funziona bene e non ci sono inconvenienti sistematici” Queste sono le ultime parole famose che qualche giorno fa la segreteria dell’Assessore delle Politiche del Territorio e della Mobilità del Lazio, Michele Civita, mi proferiva a seguito delle mie sollecitazioni sui continui ritardi e disservizi che i pendolari della tratta Viterbo Roma (FL3) subiscono quasi giornalmente!

 

Parole che hanno il sapore di una beffa visto che a cavallo tra il 25 e 26 maggio 2016 si sono ripetuti nuovamente dei gravi ritardi anche di 45 minuti a seguito di un malfunzionamento di un passaggio a livello tra le stazioni di Vetralla e Capranica.

 

Dopo i gravi ritardi del 4 e 17 maggio scorso sulla linea, solo a chi non usufruisce quotidianamente del trasporto pubblico su rotaia, la situazione può apparire “non ordinaria”.

 

Speriamo che l’incontro promesso dall’assessore Civita anche alla presenza dei comitati si realizzi in tempi rapidi: in quell’occasione oltre ad illustrargli molte problematiche della linea e dei treni della FL3, chiederemo per quale ragione le penali da applicare a Trenitalia e previste dal contratto di servizio regionale sono ridicole se paragonate agli introiti totali!

 

Inoltre, qualora i disservizi dovessero continuare, ci auguriamo che la giunta regionale tuteli i legittimi interessi dei Cittadini-Pendolari, paventando anche la possibilità di modificare il contratto unico aprendolo alla possibilità di far partecipare altri gestori più efficienti e favorendo quindi un sistema di concorrenza reale a tutela del pubblico interesse. Insomma, le soluzioni ci sono, e un assessore avveduto dovrebbe essere in grado di considerarle ed applicarle!”

 

Deputato Massimiliano Bernini
Cittadino Portavoce Movimento 5 Stelle

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.