Approvato il piano alienazioni degli immobili del Comune

0

Ma è polemica sui tre lotti in località Quadrifoglio a Grotte Santo Stefano

 

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Dopo la figuraccia legata alla seduta andata deserta la settimana passata, il Consiglio comunale torna a riunirsi. All’ordine del giorno le alienazioni degli immobili di proprietà del Comune, tematica su cui la II Commissione ebbe già modo di esprimersi (favorevolmente) lo scorso 5 agosto.

 

Tra numerazioni di lotti, particelle e snocciolati a ritmo cadenzato dall’assessore Ciambella, l’attenzione dell’opposizione viene rivolta ai tre lotti in località Quadrifoglio, siti in Grotte S. Stefano.

 

A sollevare la questione è il consigliere del M5S, Gianluca De Dominicis: “E’ possibile che aree destinate a servizi possano essere vendute per poi essere tramutate in aree edificabili?”

 

A replicare è l’assessore Ciambella, che sottolinea come i terreni di cui sopra saranno messi in vendita senza variante urbanistica e, dunque, alienati come area servizi”.

 

Una dichiarazione secca e inequivocabile, quella dell’assessore al Bialncio, che sottolinea come l’obiettivo dell’amministrazione sia solo ed unicamente quella di inserire nel patrimonio disponibile del Comune quel determinato bene”.

 

Ma ad alimentare i dubbi dell’opposizione ci pensa, sua malgrado, la consigliera del Pd Augusta Boco, che prospetta l’ipotesi di creare un centro civico polivalente di aggregazione sociale con i proventi di tale vendita.

 

“Con l’introito derivante dalla vendita di questi lotti – afferma Boco – si potrebbe costruire una struttura che manca al territorio di Grotte”.

 

La tesi della Boco non trova però d’accordo il consigliere grottano Elpidio Micci: “Ho sentito parlare di vendita di terreni per la creazione di un centro polivalente e di un emendamento incentrato sulla variazione d’uso. Io credo invece che le risorse per costruire il centro polivalente in questione debbano essere trovate nelle varie voci del bilancio, e non, come intendete fare voi, attraverso la vendita di terreni utili per la collettività”.

 

Concorde con Micci è anche la consigliera di Viterbo Venti Venti, Chiara Frontini, che sposta la riflessione sulla reale questione del problema:“Mettere in vendita tre terreni destinati a servizi, e dunque con un prezzo inferiore a quello di uno ad uso residenziale, per poi essere pronti ad accogliere una probabile variante urbanistica, non mi sembra propriamente auspicabile. Mi auguro pertanto di aver capito male”.

 

In effetti, tale manovra risulterebbe, per usare un eufemismo, decisamente incomprensibile. Il consigliere Santucci prova a questo punto ad accendere le menti di giunta e maggioranza. “O siamo noi a fare la variante urbanistica, vendendo quindi a un prezzo maggiorato, oppure il voto non potrà essere che negativo”.

 

“Alla luce di quanto emerso – aggiunge il capogruppo di Forza Italia, Claudio Ubertini – sarebbe il caso di sospendere l’alienazione di questi terreni per evitare spiacevoli strascichi”.

 

Si passa così alle dichiarazioni di voto degli emendamenti presentati, tra cui figura quello della minoranza, tramite cui si chiede di eliminare i tre lotti dal piano delle alienazioni e di individuare le somme necessarie per il centro polivalente all’interno del bilancio. Dieci i voti favorevoli, 15 contrari e 5 astenuti (Tofani, Mongiardo, De Alexandris, Insogna e Moltoni).

 

E’ il preludio alla votazione sull’intera pratica, preceduta dal duro intervento del capogruppo del gruppo misto Vittorio Galati: “Mi piacerebbe conoscere quale ruolo abbia la consigliera Boco in tutta questa commedia”.

 

Il piano sulle alienazioni passa sul filo del rasoio al termine di un’eterogenea votazione (13 favorevoli e 10 contrari e 7 astenuti). Ma la questione relativa ai tre lotti di Grotte Santo Stefano, per l’opposizione, è tutt’altro che archiviata. L’avvertimento del consigliere Santucci è infatti chiaro: “Se la pratica di un’eventuale variante approderà in futuro in Consiglio comunale non esiterò a sollevare dubbi su quanto è stato approvato questo pomeriggio”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.