Ascensore in vetro a Valle Faul, realizzata la struttura (foto)

0

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Proseguono i lavori relativi al Progetto Plus, piano di interventi di riqualificazione urbana messo in atto dall’amministrazione Marini, volto a valorizzare il cuore della città al fine di rivitalizzarne la sua competitività turistica ed economica.

 

Tra le tante opere in fase di realizzazione inizia a prendere forma anche quella inerente alla costruzione dell’ascensore di collegamento tra la Valle di Faul e a Piazza Martiri d’Ungheria; un’opera, questa, originariamente facente parte di un bando che prevedeva anche la realizzazione di una zona servizi e di una cavea (quest’ultima eliminata dall’ex assessore ai Lavori Pubblici, Raffaela Saraconi) per un importo complessivo di 2 milioni e 300 mila euro.

 

La struttura che a breve sarà chiamata ad ospitare l’ascensore (realizzato in vetro, in modo da mitigarne l’impatto visivo e di consentire la visuale della Valle dall’interno dello stesso) ha infatti preso finalmente forma, fornendo così cittadini un’ulteriore possibilità di immaginare direttamente sul campo quale sarà l’aspetto futuro assunto dalla riqualificata valle.

 

L’opera, senza dubbio utile, risulta in ogni caso mutilata, poiché priva di quella che, almeno alle origini, avrebbe dovuto essere la sua originaria funzione, ovvero, quella di mettere in collegamento il cuore della città con la cavea e con il parcheggio sottostante.

 

Con l’addio a questi due progetti la funzione di un ascensore in quell’area specifica appare dunque fortemente ridimensionata. Resta in ogni caso la validità di un’opera che, dopo 40 anni di totale disinteresse da parte delle varie amministrazioni comunali, contribuirà a rendere maggiormente vivibile l’area di Valle Faul.

 

Foto G de Zanet - Ascensore Faul picccolo (1)

 

Foto G de Zanet - Ascensore Faul picccolo (3)

 

Foto G de Zanet - Ascensore Faul picccolo (4)

 

Foto G de Zanet - Ascensore Faul picccolo (5)

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.