“Ater Viterbo, perché vengono pagati due direttori generali?”

0

REGIONE – “Continuano le anomalie dell’amministrazione Zingaretti. I suoi annunci di spending review, di riordino delle partecipate sono fini a se stessi, e ad oggi non si è andati oltre le solite belle parole. Tra l’altro, come si può parlare di sobrietà, razionalizzazione quando esistono situazioni ambigue come il caso delle Ater. Innanzitutto, la Regione “immagina” iniziative di riordino quando queste aziende sono guidate dai commissari da circa due anni. Inoltre, entrando nel caso specifico dell’Ater di Viterbo, qui si corre il rischio di uno sperpero di denaro pubblico (quindi soldi dei cittadini). Infatti, adesso vengono pagati due direttori generali, visto che il dg che venne sostituito fece ricorso e il Tribunale gli diede ragione, giudicando illegittima la sua rimozione. In sostanza – ripetiamo – l’Ater della Tuscia adesso paga due direttori generali.

 

Una situazione grave che pesa sulle tasche dei cittadini, oltre a potersi configurare una ipotesi di danno erariale, perseguibile dalla Corte dei Conti. Proprio per questo abbiamo presentato una interrogazione al Presidente Zingaretti per sapere cosa abbia fatto la Regione in merito a questa vicenda e, nel caso di risposta negativa, ci chiediamo che cosa aspetti il Governatore ad affrontare una situazione illogica che crea disagi ai nostri cittadini, gli unici costretti a pagare le scelte scriteriate dell’amministrazione regionale”. Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma (foto).

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.