“Bolsena, l’amministrazione comunale garantisca la trasparenza”

0

BOLSENA – “L’Amministrazione comunale racconta di non voler perdere tempo a replicare all’opposizione, ma continua a disinteressarsi alla legalità amministrativa del nostro Ente. Il Gruppo di opposizione ha, infatti, depositato prima di Natale una richiesta di convocazione del Consiglio comunale per approvare finalmente un Regolamento per l’accesso agli atti dei consiglieri, del quale il nostro Comune è privo.

 

Sembrerebbe a prima vista un argomento meramente tecnico e poco significativo, ma non è così. Si tratta infatti di garantire a tutti i consiglieri comunali, in particolare a quelli dell’opposizione, l’accesso e la visione degli atti amministrativi del Comune, visto che da molti mesi, se non anni, il Sindaco, in totale spregio delle norme di legge, rende difficile, se non impossibile, la piena conoscenza dell’attività amministrativa.

 

Forse non vuole che i consiglieri di opposizione controllino le spese dell’ente, i contratti, gli appalti e così via. Dunque, nonostante il regolamento preveda la convocazione del consiglio entro venti giorni dalla richiesta, ad oggi, inizi di febbraio, il Sindaco ancora tace, rifiutandosi di rispondere anche alle numerose interrogazioni presentate nei mesi scorsi.

 

A questo punto invitiamo l’Amministrazione ad adempiere entro pochi giorni oppure saremo costretti, ancora una volta, a rivolgerci al Prefetto per garantire la legalità amministrativa nel nostro Comune.

 

Per finire una sola precisazione: esistono nel gruppo di opposizione, così come nella lista civica e negli elettori che lo sostenevano, varie sensibilità politiche, accumulate dall’idea di proporre un progetto alternativo per Bolsena.

 

Piuttosto, potremmo sottolineare che la predica viene da un pulpito non proprio coerente, visto che, a quanto ci risulta, il Sindaco Equitani è un esponente del Nuovo Centro-Destra, che in Parlamento appoggia apertamente il Governo Renzi mentre a livello locale ne contesta l’operato mostrando palese incoerenza.

 

Abbiamo bisogno di nuove energie e di nuove idee: la maggioranza, sempre più divisa e conflittuale all’interno, anziché rispondere nel merito alle critiche e proposte, continua a “mettere la sporcizia sotto il tappeto” con grave danno per la nostra cittadina. Come al solito, alcuni assessori della maggioranza non discutono con pacatezza e nell’interesse di tutti, ma si rifugiano nel giochetto rozzo della denigrazione gratuita rivolta alle persone, si stimolano la ristretta faziosità ipocrita e il tifo politico… ma è proprio questo il danno maggiore fatto a Bolsena negli oltre quindici anni in cui ha governato il berlusconismo locale.

 

Gli insulti personali del tutto infondati a noi non interessano, ci interessa invece ragionare sui problemi della nostra Comunità e proporre idee e scelte per il futuro: è il motivo per il quale ci siamo candidati e rappresentiamo coerentemente i nostri elettori facendo con chiarezza l’opposizione a quello che giudichiamo un arrogante “sistema di potere” che riteniamo sia ormai superato, oltreché dannoso da tempo per la nostra cittadina”.

 

Gruppo di opposizione Unione di Forze in Comune per Bolsena

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.