Candidatura del Merletto Italiano a Patrimonio Immateriale dell’Umanità: il sindaco Equitani a l’incontro della “rete” dei sindaci

0

BOLSENA – 20 luglio, nella cornice internazionale di Milano EXPO, si è tenuto per la prima volta l’incontro della ” rete” dei Sindaci appartenenti alle Comunità del Progetto di Candidatura del Merletto Italiano a Patrimonio Immateriale dell’Umanita’ dell’UNESCO. Il meeting e’ stato organizzato dal Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani presso il padiglione Kip School, mentre la conferenza stampa collegata, si è tenuta nella Sala Media Center.

 

Erano presenti Giuseppe Germani per Orvieto, Paolo Equitani per Bolsena, Francesco Pavesi per Cantù , Maria Stella Mignone per Chiavari; con Delibera di Giunta per accettazione da Meldola, Varallo Sesia e L’ Aquila e consenso in attesa di firma da parte di Venezia, Bologna, Forlì , Latronico e Gorizia.

 

Tutto il lavoro di organizzazione dell’evento e’ stato svolto dal Sindaco del Comune di Bolsena, Ing. Paolo Equitani, in veste di promotore e coordinatore della “rete” , in contatto diretto con il Sindaco di Orvieto che ha seguito la logistica.

 

Ha esordito il Sindaco di Orvieto dichiarando la sua soddisfazione per la riuscita costituzione di ” rete” da parte delle Amministrazioni dei singoli Comuni al fine di supportare al meglio le attività promosse nell’arco dell’anno dalle singole Comunità. Anzi, con la proposta che, essendo dodici le Comunità stesse, si creasse un giro di eventi, uno per mese, nelle città interessate, in modo da dare una continuità alle manifestazioni e una visibilità assoluta al Progetto.

 

E’ intervenuta poi la Prof. Maria Vittoria Ovidi che ha illustrato il percorso che dovrà seguire la Candidatura sottolineando anche le linee guida UNESCO, molto sensibile al supporto del territorio nei Progetti stessi e ringraziando i Sindaci di aver accettato di entrare in collaborazione con le città interessate. Ha poi confermato l’ incontro Istituzionale del 19 settembre a Bolsena in occasione di Bolsena Biennale 2015.

 

Cantù ha sottolineato poi, il grande interesse dell’Amministrazione Comunale per il Progetto, annunciando per ottobre la Biennale del Merletto di Cantù , punto di incontro calendarizzato per il 2015. Chiavari ha evidenziato la sua totale condivisione del Progetto, sentendosi anzi onorato di supportare questa antica tradizione chiavarina del macrame’ che abbraccia con varie espressioni d’Arte tutto il Golfo del Tigullio. Ha preso poi la parola il Sindaco di Bolsena che ha sottolineato l’ interesse verso questa espressione d ‘Arte come patrimonio, ma anche come fonte di lavoro per un futuro legato alle professioni artigianali in un momento particolare di crisi dell’occupazione nella realtà nazionale. Ha dichiarato poi la sua totale soddisfazione per il percorso che è stato avviato, confermando il suo appoggio alla proposta di eventi mensili sul territorio nazionale legati all’ arte del Merletto, come patrimonio esclusivo delle nostre città e soprattutto riaffermando il suo impegno di coordinamento delle Istituzioni locali.

 

E’ seguita poi la firma del Protocollo d’Intesa che regola e formalizza gli interventi dei Comuni interessati, seguito da un forte applauso da parte dei presenti , giornalisti e merlettaie venute a supporto dell’evento.

 

Il Sindaco di Orvieto ha invitato dunque i presenti ad un Brindisi bene augurante per il prosieguo della collaborazione. E’ seguito poi un ” lunch” nella sede EXPO di Coldiretti, che ha offerto piatti tipici pugliesi ai presenti.

 

La cosa che ha particolarmente e positivamente colpito e’ che i Sindaci si sono anche scambiati esperienze di vita amministrativa: ciò fa pensare che la conoscenza e l’ amicizia che si sta creando tra le nostre Amministrazioni fa ben sperare in un futuro di grande collaborazione tra le nostre città attraverso questa ” rete” di persone che guardano con attenzione alle evidenti potenzialità delle nostre realtà locali.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.