“Cassia Bis nel degrado, la Regione fornisca spiegazioni”

0

REGIONE – “Chiunque percorra quotidianamente la ‘Cassia Bis’, o più precisamente la Strada Regionale Cassia Veientana, non può fare a meno di notare lo stato di degrado delle piazzole di emergenza, del manto stradale e della segnaletica. Una situazione di pericolo che è stata posta all’attenzione di Zingaretti anche da alcuni sindaci della provincia di Roma i cui comuni sono attraversati dall’arteria di competenza regionale ma non sono previsti interventi di manutenzione, come dimostrato dall’assenza della Cassia Bis dalla lista delle strade interessate dai lavori dell’Astral finanziati con quei 26 milioni, recentemente aumentati a 29, stanziati dalle delibere di Giunta.

 

Per rispondere alle domande che vengono dal territorio abbiamo depositato un’interrogazione all’assessore Refrigeri per sapere se la regione vuole fare qualcosa per mettere in sicurezza la Cassia Bis e se è stato stabilita un’agenda. Il degrado in cui la regione ha abbandonato questa indispensabile arteria rende ancora più difficile raggiungere Roma dalla provincia di Viterbo, visto lo stato della linea ferroviaria e del servizio Cotral, ed è dovere dell’amministrazione regionale, e soprattutto di Astral, far viaggiare in sicurezza pendolari e turisti attraverso alcuni dei paesaggi più belli di Italia, deturpati dai mucchi di rifiuti accumulati nelle cunette e ai bordi della carreggiata.”

 

Silvia Blasi (foto)
Consigliera del M5S Lazio

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.