“Chiediamo scusa per aver portato a Grotte 300.000 euro”

0

VITERBO – “Carissimo Consigliere Micci, con riferimento ad alcune espressioni usate nel nostro articolo di risposta alla tua lettera dell’8 ottobre 2015, ribadiamo con forza che la nostra replica intendeva esclusivamente puntualizzare la posizione del Circolo su problematiche di interesse generale riguardanti Grotte e ci scusiamo per il possibile uso improprio di qualche termine.

 

Al contempo ti chiediamo scusa se i Consiglieri PD Augusta Boco e Marco Volpi sono riusciti, in poco più di due anni, a portare a Grotte quasi 300.000 euro, cifra mai arrivata nell’intero quinquennio della precedente amministrazione di centrodestra, nella quale eri Delegato alla frazione.

 

Ti chiediamo scusa se abbiamo provato ad alienare tre lotti di terreno, assolutamente inutili per la collettività, per reperire fondi da investire nella costruzione del Centro polivalente, struttura aggregativa da sempre mancante alla nostra Comunità.

 

Ti chiediamo scusa se i nostri Consiglierisi sono adoperati, personalmente e pubblicamente, per difendere la salute dei nostri concittadini e l’integrità del territorio, se hanno convocato una affollata assemblea pubblica, alla quale tu sei stato puntualmente invitato, dalla quale ha preso l’avvio un soggetto civico autonomo, apolitico, apartitico, aconfessionale per la tutela, salvaguardia e sviluppo del nostro amato territorio.

 

Ti chiediamo scusa se continuiamo a chiamarci e firmarci “Circolo PD”, perché le nostre scelte politiche, felici o infelici, vincenti o perdenti, siamo soliti prenderle, in un partito che di “Democratico” vuole avere non solo il nome ma anche l’essenza, collegialmente; dopo ampio confronto, accesa discussione e libero voto degli iscritti. Questo noi lo chiamiamo, comunemente, “democrazia”! Non abbiamo riscontrato altrettanto in altri partiti, i cui rappresentanti decidono da soli, sopra la testa della gente, per tutti: questo nostro essere differenti ce lo teniamo stretti e ci inorgoglisce!

 

Noi siamo soddisfatti di quanto fatto sinora, in seno a questa tanto bistrattata amministrazione; ancora di più in considerazione del ventennale malgoverno del centrodestra che ha contribuito a rendere Viterbo, le sue frazioni e purtroppo anche Grotte, quella città spettrale e popolata di fantasmi che proprio tu descrivevi!

 

Siamo talmente soddisfatti di quanto realizzato che abbiamo convocato venerdì 23 ottobre 2015, presso i locali della ex Circoscrizione, una pubblica assemblea per illustrare, alla presenza dei nostri Consiglieri, del Vicesindaco ed alcuni Assessori comunali, i lavori portati a compimento e quelli che lo saranno nell’immediato futuro.

 

Come vedi sei il primo ad essere invitato ad intervenire, a far sentire la tua voce, eventualmente a criticare, davanti a tutta la Comunità: quello è il luogo democraticamente deputato.

 

Ti chiediamo scusa, infine, se la tua condizione di Consigliere di minoranza ti ha relegato ad un ruolo da comprimario, nella vita politica del paese. Non eri abituato, non faceva parte del tuo vissuto politico, ma nella vita pubblica accade, e si chiama libera, volontaria scelta degli elettori.

 

Con l’augurio che tu possa tornare a sorridere presto, ti salutiamo con irriducibile distanza politica ma sincero affetto”.

 

Circolo PD di Grotte Santo Stefano

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.