“Cimitero di Grotte S. Stefano, Micci scambia lucciole per lanterne”

0

VITERBO – “Vogliamo rassicurare i cittadini di Grotte Santo Stefano e, se ci riusciamo, il collega Elpidio Micci. L’ampliamento del cimitero si farà, è priorità del sindaco e della sua amministrazione. Cosa peraltro dichiarata dal Sindaco Michelini nell’assemblea pubblica che si è tenuta a Grotte Santo Stefano lo scorso 23 ottobre.

 

Alcune precisazioni doverose di carattere tecnico/contabile evidentemente ostiche al collega Micci. Confondere le indagini geologiche con vincoli “da superare” (immaginiamo si riferisca a quello idrogeologico) è come scambiare lucciole per lanterne ed essendo in tema di cimiteri la questione ci sta pure.

 

Le indagini geologiche consistono in una attività tecnica indispensabile per determinare, per ogni opera, il tipo di fondazione e quindi a dimensionare le strutture, nulla a che vedere con regime vincolistici che sull’area in questione non sussistono.

 

Altra certezza del consigliere: i fondi non ci sono. Infondata, proviamo a spiegare. Il consiglio comunale in sede di bilancio ha approvato, nonostante il voto contrario di Micci e di tutta la minoranza, la contrazione di un mutuo proprio per tale opera.

 

La giunta comunale, come ampiamente annunciato, ha approvato oggi il progetto preliminare dell’ampliamento cimiteriale, creando così il presupposto per la redazione del progetto definitivo, sulla scorta del quale potrà essere contratto definitivamente il mutuo.

 

Quindi un percorso chiaro lineare e concreto che anche il collega Micci, pur non essendo addetto ai lavori ma consigliere di lungo corso, dovrebbe comprendere.

 

I tempi di realizzazione? Ragionevolmente l’ampliamento potrà essere ultimato entro il prossimo anno. Ultima questione sollevata: preoccupazione circa il risarcimento che la società, alla quale questa amministrazione ha revocato il project financing, pretenderebbe.

 

Fossi in lui mi preoccuperei del contrario, cioè se non lo avessimo revocato, in quanto quel project financing ha perso completamente l’interesse pubblico con conseguente logico e crescente aumento di quello privato del proponente”.

 

Francesco Serra, Capogruppo del Partito Democratico
Augusta Boco, Marco Volpi
(foto), Consiglieri comunali Pd

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.