Commercio su aree pubbliche, l’assessore Perà ne parla con le associazioni di categoria

0

 

VITERBO – Commercio sulle aree pubbliche, se ne è parlato lo scorso mercoledì negli uffici dell’assessorato allo sviluppo economico e alle attività produttive in via Garbini.

All’incontro, convocato dall’assessore Sonia Perà, sono intervenuti i rappresentanti di alcune associazioni di categoria: Gaetano Labellarte per Facciamo Centro, Giancarlo Bandini per Confimprese, Paolo Belli per Adoc e Walter De Angelis per Confesercenti. Al centro dell’attenzione le procedure di selezione per l’assegnazione dei posteggi per l’esercizio del commercio sulle aree pubbliche, procedure previste dall’apposita normativa vigente (D.Lgs 59/2010, art. 70). Durante la riunione si è parlato del numero di posteggi assegnati e quelli realmente occupati per ogni singolo mercato esistente nel territorio comunale, nonché della collocazione e della distribuzione degli stessi, compresa la frequentazione da parte dei cittadini, dato questo importante ai fini di un eventuale spostamento.

L’assessore Perà si è soffermata e addentrata sullo spostamento del mercato di piazza Martiri d’Ungheria, oggetto già di una prima riunione lo scorso maggio, ma ha analizzato anche la situazione dei mercati di Grotte Santo Stefano, di Bagnaia, di San Martino, del Carmine, di San Faustino, del Barco e dell’Ellera. Tra le ipotesi formulate dall’assessore anche un mercato a Santa Barbara il sabato mattina. “Significherebbe offrire un servizio agli abitanti del quartiere – ha sottolineato l’assessore Perà riferendosi all’istituzione del nuovo mercato -. Per quanto riguarda invece il mercato di piazza Martiri d’Ungheria, collocazione inizialmente prevista come provvisoria, ma di fatto divenuta effettiva, è evidente la necessità di un suo spostamento, in quanto occupa un’importante area adibita a parcheggio nel centro storico. Il mercato va comunque mantenuto nel cuore cittadino. In occasione delle procedure di rinnovo dei mercati, nel rispetto delle esigenze degli operatori del mercato stesso, va detto che tra gli spazi idonei a ospitare il mercato del Sacrario potrebbero rientrarci Valle Faul e piazza della Rocca.

Il recente incontro, che fa seguito a quello dello scorso maggio – ha aggiunto l’assessore Perà – ha permesso di valutare e invidivuare delle possibili soluzioni per i singoli mercati. I tempi ormai stringono, ma ho comunque rinnovato e confermato alle associazioni di categoria la mia disponibilità a prendere in considerazione proposte e suggerimenti”. La prossima riunione è fissata per il 25 ottobre.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.