“Comune-Talete, prosegue il contenzioso nonostante gli accordi tra Michelini e Parlato”

0

VITERBO – “Lo scorso 16 marzo, su richiesta dei gruppi di opposizione, si è svolta una seduta della V commissione consigliare con lo scopo di avere chiarimenti sul bilancio 2014 della società partecipata dal Comune di Viterbo Talete Spa. Nella riunione, alla quale erano presenti tra gli altri il Presidente di Talete e il Sindaco Michelini, sono state illustrate le operazioni contabili che hanno rideterminato la perdita dell’esercizio 2014 che il precedente Cda aveva proposto per una somma di oltre 4 milioni di euro e che ha visto l’approvazione con una perdita di circa 20.000 euro. Inoltre sono stati chiariti alcuni aspetti del contenzioso giudiziale in essere tra lo stesso Comune di Viterbo e la società Talete.

 

Durante il dibattito è emerso che i soggetti interessati (Comune / Talete) hanno raggiunto un accordo di massimo sulle partite a credito e/o debito delle parti e che quanto prima sarebbe stata proposta una definizione extra giudiziaria della controversia. Il tutto con grande soddisfazione dei rappresentanti dei due Enti.

 

Ora, con grande stupore, si apprende che con la Deliberazione della Giunta Comunale n. 113 del 23 marzo 2016 è stato deliberato di affidare la tutela del Comune di Viterbo in merito all’opposizione proposta dalla società Talete contro l’azione giudiziaria intrapresa dallo stesso Comune di Viterbo.

 

L’incarico risulta affidato all’ Avv. Francesca Romana Venuti con studio in Roma, Piazza Stefano Jacini 5 per un corrispettivo di € 13.132,08, dopo che allo stesso legale è stata riconosciuta la somma di € 7.214 per presentare ricorso per Decreto Ingiuntivo.

 

Senza entrare nella valutazione della somma impegnata lascia perplessi come a fronte di presunti accordi dichiarati dai rappresentanti delle parti interessate, Sindaco Michelini e Dott. Parlato Presidente Talete, lo scorso 16 marzo, si continui nelle azioni giudiziarie con i costi che questo contenzioso comporta e ci si domanda come a Viterbo non esercitano legali che possono assistere il Comune in questioni di questa natura. Di questo passo a Viterbo pagheremo l’acqua come il Brunello di Montalcino”.

 

Claudio Ubertini (foto)
Capogruppo Forza Italia

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.