Da Zingaretti a Tornatore, tutti uniti per salvare Civita di Bagnoregio

0

BAGNOREGIO – “Civita è un gioiello unico, ma rappresenta anche un problema enorme, che il Comune di Bagnoregio non può risolvere da solo. Se è vero infatti che Civita è patrimonio dell’umanità, dunque di tutti, tutti coloro che possono devono contribuire alla sua salvezza. Siamo quindi grati al Presidente Zingaretti e al Progetto Abc perché, attraverso la loro autorevole influenza, hanno fatto in modo di attirare l’attenzione delle eminenti personalità che, insieme a migliaia di cittadini, hanno firmato, e stanno firmando, l’appello per Civita. La Regione Lazio, in virtù dell’impegno del presidente Zingaretti, ha mostrato inoltre di essere al nostro fianco in maniera concreta: confidiamo in un analogo sforzo da parte delle altre istituzioni coinvolte”.

 

Così il sindaco di Bagnoregio, Francesco Bigiotti, commenta l’impegno assunto ieri sera dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, durante la serata-evento dedicata all’appello “per salvare Civita di Bagnoregio e la Valle dei Calanchi per Civita.

 

“Abbiamo raccolto già’ 20 mila adesioni da tutto il mondo: di questi 130 sono grandi ambasciatori che si impegnano a promuovere la candidatura di Civita di Bagnoregio a patrimonio dell’Unesco – ha detto il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso della serata -. Civita è la testa d’ariete dell’unicità’ del nostro patrimonio, simbolo di un’Italia possibile – ha proseguito – dopo l’estate promuoveremo una raccolta fondi a livello internazionale per sostenere la tutela dell’atmosfera magica di Civita. Intanto abbiamo già’ stanziato oltre 800 mila euro per la frana che i primi di maggio ha colpito parte dell’unica via di accesso a Civita ma occorre fare un salto di scala, – ha precisato – per avere consapevolezza che esiste un patrimonio da salvare”.

 

“Il primo giorno che sono stato qui ho acquistato la casa dove abito da più di 20 anni, perché più che un amore, fu una folgorazione. In questi anni però, ho imparato a conoscere anche gli aspetti che ci mettono un po’ più di ansia sul futuro del borgo. Questo progetto di cui ci parlano il presidente della Regione Zingaretti e il sindaco di Bagnoregio Bigiotti ci sta a cuore: tutti noi che amiamo Civita siamo pronti a fare la nostra parte perché vada in porto” ha aggiunto il regista premio Oscar, Giuseppe Tornatore. “Civita deve essere di tutti, non soltanto di coloro che hanno avuto il privilegio di viverla a stretto contatto”. Il regista ha dunque concluso ringraziando “il sindaco Bigiotti per la sua intraprendenza e il presidente Zingaretti per l’entusiasmo e l’impegno”.

 

La serata evento all’insegna dell’arte, della cultura e del cibo di qualità ha animato ieri sera l’antico borgo. L’obiettivo della serata è stato accendere i riflettori sulla bellezza e, al contempo, la fragilità di quella che tradizionalmente viene chiamata “la città che muore”. In occasione dell’iniziativa, promossa dal Progetto ABC- Arte, Bellezza e cultura, il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, ha illustrato, insieme al sindaco di Bagnoregio, Francesco Bigiotti, al regista Premio Oscar, Giuseppe Tornatore e allo psichiatra, scrittore e sociologo Paolo Crepet la lista dei nomi di chi ha aderito all’appello che punta a promuovere la candidatura di Civita di Bagnoregio e la Valle dei Calanchi a sito Unesco. La serata si è svolta secondo un percorso a tappe, a partire da una passeggiata lungo il ponte che conduce a Civita, ammirando l’installazione dell’artista Bruna Esposito, dal titolo Ponte a Sonagli: una passerella di scope di bambù con appesi campanello e volani, collocati sulle ringhiere, che rappresentano una sorta di “rito di passaggio”, dove materiali di uso comune hanno lo scopo di costruire un percorso che richiama energie positive. Poi la sosta in Piazza San Donato, per un momento istituzionale, seguito dal concerto “Note per Civita”, eseguito al pianoforte da Danilo Rea, anche lui firmatario dell’appello. La serata si è quindi conclusa con una degustazione di prodotti locali.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.