DDL Stabilità, Palumbo (Uil): “Timidi passi in avanti, ma scelte ancora insufficienti”

0

VITERBO – “Apprezzamento per il timido passo avanti riguardante l’innalzamento della no tax area per i pensionati, delusione invece perché rimandato al 2017 e perché resta comunque una discriminazione tra lavoratori dipendenti e pensionati”. A dichiararlo è Franco Palumbo (foto), Segretario Generale della Uil Pensionati di Viterbo.

 

“Positivo il finanziamento del Fondo per la non autosufficienza e lo stanziamento di risorse per il ‘Dopo di noi’ – aggiunge Palumbo – anche se le somme sono ancora troppo modeste e in assenza di una legge nazionale per la tutela delle persone non autosufficienti”.

 

“Ci allarma infine – prosegue Romano Bellissima, Segretario Generale Uil Pensionati – aver previsto come clausola di salvaguardia per l’Opzione donna il prolungamento del meccanismo di rivalutazione delle pensioni all’inflazione introdotto dal Governo Letta, per noi inadeguato e da cambiare. La rivalutazione delle pensioni è elemento importantissimo per milioni di pensionati ed è uno dei temi al centro del Tavolo di confronto che come Sindacati dei pensionati abbiamo aperto con il Ministro Poletti. La scelta del Governo dunque ci meraviglia e ci sconcerta nel metodo e nel merito. Non si può infatti – conclude Bellissima – continuare a fare cassa con i soldi dei pensionati, che non possono essere utilizzati per far fronte ad altre emergenze, sia pure importanti come l’Opzione donna”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.