Deiezioni canine e incolumità di persone o animali: M5S Tuscania presenta un’interrogazione

0

TUSCANIA – Per mettere freno al dilagante fenomeno degli escrementi di cani che ormai stanno invadendo strade, marciapiedi e giardini con grande malcontento dei cittadini e pericoli per i bambini, il Movimento 5 Stelle, il 10/06/2015 ha presentato un’Interrogazione consiliare dal titolo “Obbligo di raccolta delle deiezioni dei cani in luoghi di pubblico transito e rischio per l’incolumità delle persone o animali – attuazione ordinanza n. 7 del 03/03/2010.”

 

Sono sempre più numerose infatti le segnalazioni, pervenute direttamente al gruppo locale 5 stelle o tramite i social networks, che denunciano la sempre più presente incuria dei proprietari/conduttori di cani che molto spesso lasciano i propri animali liberi e privi di custodia. La mancata rimozione delle deiezioni animali sul suolo pubblico, in particolare sui marciapiedi destinati alla circolazione pedonale, nelle aiuole e nei parchi, oltre a costituire atto di inciviltà, può comportare seri rischi per la salute dei cittadini, con particolare riferimento alle fasce più esposte quali bambini, ipovedenti e anziani.

 

Con questa interrogazione il M5S vuole stimolare l’Amministrazione Comunale affinché faccia sentire la propria voce attraverso un capillare controllo del territorio. “Occorre dare un segnale forte di legalità e di rispetto delle regole – dichiarano i 5 stelle tuscanesi – dimostrando maggiore sensibilità su tale problematica che sta irritando i cittadini. Esiste da anni un’ordinanza sindacale per arginare l’abbandono sulle strade e sui marciapiedi delle deiezioni canine e per la tutela dell’incolumità pubblica. Vogliamo sapere quante sanzioni sono state inflitte ai trasgressori dell’ordinanza e quante risorse economiche e umane ha dedicato l’amministrazione al controllo del territorio”.

 

Tra le azioni concrete ed efficaci proposte dal M5S per arginare questo indecoroso fenomeno: l’attivazione di una campagna per sensibilizzare e responsabilizzare i proprietari di cani, sia per tenere comportamenti più civili, sia per reprimere quei comportamenti che incidono negativamente sul decoro della città, sulla salubrità dell’ambiente e sulla sicurezza delle persone, anche con il coinvolgimento delle associazioni animaliste; la collocazione di appositi distributori gratuiti di sacchetti, acquistati tramite il contributo di sponsor o associazioni, attuando contemporaneamente una campagna di sensibilizzazione ed informazione rivolta ai proprietari e/o detentori di cani, al fine di contribuire a mantenere la pulizia dell’ambiente urbano e contrastare il degrado.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.