Delegazione cinese in visita a Civita Castellana

0

CIVITA CASTELLANA – Gli scambi culturali promossi dall’amministrazione comunale di Civita Castellana si infittiscono. Dopo la visita a inizio mese del sindaco di Horezu, città rumena importante per la ceramica tradizionale, mercoledì mattina il vicesindaco Giancarlo Contessa ha ricevuto una delegazione di sei funzionari apicali della città cinese di Chenggong.

 

La delegazione cinese – accompagnata dalla Frayin International, società che promuove le relazioni tra Italia e Cina e organizzatrice del tour istituzionale del gruppo nel nostro Paese – ha visitato il Duomo, Forte Sangallo e le altre attrazioni artistiche e architettoniche della città, in una visita guidata organizzata dal Comune. Successivamente, all’interno della Sala Consiliare, in un incontro cordiale e collaborativo con il vicesindaco, Giancarlo Contessa, sono stati analizzate le possibilità di cooperazione in ambito sia istituzionale che economico.

 

“Ci ha fatto onore la visita della delegazione di Chenggong – ha dichiarato il vicesindaco di Civita Castellana, Giancarlo Contessa – che diventerà nei prossimi anni un vero e proprio nodo infrastrutturale sia per a Cina che per tutta l’Asia. Ci fa piacere che abbiano apprezzato i nostri monumenti e le caratteristiche sia storico-architettoniche che paesaggistiche della nostra città. L’interesse mostrato della delegazione per la nostra città apre nuove prospettive, sia sotto il profilo commerciale che istituzionale”

 

A guidare la delegazione cinese, il direttore amministrativo dell’amministrazione comunale, Zhou Fengyue, che ha specificato: “La città di Chenggong è in rapido sviluppo, poiché costruita da poco in uno dei crocevia più importanti e strategici del territorio cinese. D’altra parte, però, abbiamo la necessità di tutelare la città antica e i suoi beni architettonici. La nostra visita a Civita Castellana – ha proseguito – è stata molto utile perché è visibile l’ottimo lavoro svolto in questi anni dall’amministrazione. Inoltre la speranza è di poter stingere i nostri rapporti, perché oltre al lato artistico e culturale, è molto rilevante il comparto della ceramica”.

 

visita delegazione cinese125.11.2015

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.