“Eolico tra Tuscania e Tarquinia, Regione eviti fughe in avanti”

0

 

REGIONE – “La sospensione dell’iter per la realizzazione del parco eolico tra Tuscania e Tarquinia è una buona notizia, anche perché senza l’autorizzazione della valutazione d’impatto ambientale da parte della Regione Lazio, non si sarebbe comunque potuto andare avanti.

 

L’area coinvolta per la realizzazione del parco è zona protetta, trattandosi di una zona Sic (Siti di importanza comunitaria) e Zps (Zone protezione speciale) pertanto sarebbe impensabile l’ipotesi di un parco eolico in un’area soggetta a vincoli paesistici e comunitari.

 

Auspichiamo, quindi, che la regione Lazio eviti fughe in avanti e, dal punto di vista formale, si esprima in linea con quanto già dichiarato in sede politica. E’ necessario fare chiarezza quanto prima su una situazione che gli amministratori locali lamentano da mesi.” Lo dichiara il capogruppo di Cuoritaliani in regione Lazio Daniele Sabatini (foto).

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.