“Fare la Trasversale non vuol dire fare scempio del territorio”

0

TARQUINIA – “Condurre la Trasversale in porto non vuol dire fare uno scempio. Come Partito Democratico di Tarquinia condividiamo la posizione del sindaco Mauro Mazzola e sosterremo con forza ogni azione del primo cittadino.

 

Siamo convinti che è possibile garantire la costruzione di questa nuova opera senza che ciò significhi necessariamente uno stravolgimento del territorio e dell’ambiente circostante, ma al contrario possa essere un fattore di sviluppo. Siamo favorevoli alla superstrada, un’opera strategica per Tarquinia e la provincia di Viterbo, ma siamo assolutamente contrari al passaggio dell’ultimo tratto, tra Monte Romano e Civitavecchia, nella valle del Mignone. Bene aveva fatto il sindaco Mazzola a organizzare gli incontri tematici con Anas per coinvolgere la comunità locale nella fase di programmazione e progettazione ed evitare in questo modo contenziosi futuri. Male ha fatto Anas ad alzare un muro e tirare dritta per la sua strada, senza la benché minima concertazione. Consideriamo questo atteggiamento inaccettabile, perché ancora una volta si vogliono imporre le decisioni dall’alto. Chi vuole speculare sulla questione avrà i propri motivi per farlo, ma certamente sono lontani dall’interesse della collettività, cui giustamente dà voce il sindaco Mazzola. Se Anas e le istituzioni non sapranno capirlo e non sapranno recepire le istanze che arrivano dal basso, dimostreranno un’evidente miopia politica. La stessa miopia politica che lascia ancora su carta un progetto pensato oltre 40 anni fa”.

 

Circolo “Domenico Emanuelli” di Tarquinia

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.