Federbalneari Litorale Nord e BCC Roma insieme per il rilancio della costa nord del Lazio

0

MONTALTO DI CASTRO – Si è tenuto ieri sera, nella splendida cornice del Complesso Monumentale San Sisto di Montalto di Castro, il meeting organizzato da Federbalneari Litorale Nord dal tema “SUPERARE IL 2020? CONCESSIONI DEMANIALI, INVESTIMENTI E RETI D’IMPRESA” alla presenza del Sindaco di Montalto di Castro, del Sindaco di Tarquinia e Presidente della Provincia di Viterbo Mauro Mazzola.

 

Evento promosso in collaborazione con la Banca di Credito Cooperativo di Roma da sempre vicina al comparto balneare del Litorale Nord. Partners d’eccezione i legali dello Studio legale Zunarelli ed associati tra i più importanti studi in Italia in tema di diritto della navigazione. Il presidente di Federbalneari Litorale Nord Marco Maurelli ha aperto il meeting confermando che “le 40 imprese balneari della Provincia di Viterbo dovranno avere un ruolo di primo piano nel rilancio del sistema turistico balneare d’intesa con i comuni di Tarquinia e Viterbo.

 

Dobbiamo puntare allo sviluppo di nuove infrastrutture turistiche proposte dal sistema balneare in un’ottica di piena condivisione con i Comuni e questi cambiamenti segneranno l’inizio di un nuovo modello turistico. Stiamo predisponendo un piano di valorizzazione dei beni demaniali in concessione che potranno cambiare il volto delle località di Tarquinia e Montalto di Castro così da ottenere una durata temporale delle concessioni fino a 20 anni in ragione degli investimenti effettuati”.

 

Il Sindaco di Montalto Sergio Caci, che ha ospitato il meeting, ha salutato il collega ospite Sindaco di Tarquinia e presidente della Provincia di Viterbo Mauro Mazzola ed ha ringraziato Federbalneari Litorale Nord dichiarando che ”lo sviluppo turistico del territorio passa certamente dalle meravigliose coste viterbesi e dunque dai balneari e dalla loro capacità di rinnovarsi. Dobbiamo sostenere e tutelare i concessionari e salvaguardare l’occupazione. Dobbiamo porre al centro del dibattito anche l’opportunità di salvaguardare il territorio da capitali di dubbia provenienza e solo con un percorso in accordo e condiviso con i balneari potremo rilanciare il turismo ed il territorio. Siamo pronti a sottoscrivere un protocollo di lavoro con le imprese balneari per raggiungere insieme gli obiettivi prefissati e per concedere alle imprese periodi concessori più lunghi in funzione a quanto previsto dalla norma statale”.

 

Il Sindaco di Tarquinia e Presidente della Provincia di Viterbo Mauro Mazzola “ha condiviso pienamente il lavoro impostato da Federbalneari Litorale Nord ed è d’accordo a sostenere l’equiparazione tra stabilimenti balneari ed esercizi commerciali puntando a rilanciare la costa di Tarquinia attraverso un percorso da attuare d’intesa con i balneari e sottoscrivendo gli investimenti che verranno proposti in tema di valorizzazione della costa e del demanio. Mazzola ha dichiarato che sia questo l’unico percorso da adottare anche per mettere a sistema l’intera area della Provincia di Viterbo. Bisogna inoltre puntare in modo integrato su enogastronomia, archeologia, turismo lacuale e balneare per ampliare l’offerta turistica”.

 

Subito dopo è stata la volta dell’Avv. Massimiliano Musi – Studio Legale Zunarelli et Associati ed esperto di internazionalizzazione e reti d’impresa, il quale ha illustrato alla platea le modalità per costituire una Rete d’Impresa dei balneari delle due località Viterbo con il fine di attivare nuovi servizi turistici d’intesa con i comuni costieri. Il dott. Romano, dirigente della Banca di Credito Cooperativo di Roma, ha salutato i balneari di Montalto e Tarquinia presenti e si è soffermato sulle opportunità per gli stessi imprenditori viterbesi che potranno organizzarsi in rete d’imprese per rilanciare gli investimenti sia sulle concessioni e sia all’esterno delle stesse presentando nuovi strumenti di garanzia quali il Medio Credito Centrale oggi molto importante per offrire nuove garanzia al mondo produttivo.

 

Il presidente Maurelli ha concluso i lavori del meeting promuovendo la proposta di definire un percorso che passi da un protocollo d’intesa tra federazione, comuni e banca che contenga un piano di valorizzazione della costa e delle concessioni demaniali attraverso la creazione di un “DISTRETTO TURISTICO E BALNEARE DI VITERBO E DELLA SUA PROVINCIA”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.