“Fondo IMU-TASI, dai 5 stelle solo sterile polemica”

0

TUSCANIA – “Sono arroganti e presuntuosi e non conoscono la macchina amministrativa- dichiara l’assessore al bilancio Leopoldo Liberati (foto) – sparano a zero invece di un confronto diretto e realistico con procedure tecniche peraltro già discusse in consiglio. Sono deluso e dispiaciuto perché pensavo che, dopo quasi due anni, potessero svolgere un ruolo di sostegno, invece, continuano a fare solo vuota demagogia. 

 

Si sentono tuttologi, esperti di alta finanza, ma pensano semplicemente ai propri interessi ed apparire sui giornali come salvatori della pubblica amministrazione. Mentre, in questo modo, non fanno altro che confondere la gente che ha bisogno di risultati pratici e non di falsità usate forse solo per cercare consenso”.

 

“Non sarebbe stato necessario replicare al Consigliere Fabio Rossi- prosegue l’amministrazione- tanto che su questo argomento pensavamo che le delucidazioni fornite dalla responsabile della Ragioneria e del Segretario Comunale fossero state esaustive. La questione è solo tecnica e riteniamo opportuno che, ancora una volta, risponda la responsabile della ragioneria”.

 

“A seguito dell’assoggettamento all’IMU dei terreni agricoli siti nel nostro territorio- spiega la responsabile Anna Rita Papacchini- dal 2014 si è creata una situazione di grande difficoltà nell’effettuare le previsioni di bilancio in quanto il maggior gettito stimato in € 1.531.002,44 è stato considerato una risorsa aggiuntiva per l’Ente, mentre in realtà è stata una grande penalizzazione. Tale stima era viziata in eccesso tanto che, ad oggi, risultano pagamenti per il 2014 per circa 750.000, 00 euro mentre il Ministero delle Finanze ha trattenuto l’intero importo stimato pari a € 1..531.002,44 togliendo i fondi delle altre entrate tributarie e azzerando i trasferimenti destinati al nostro Ente. Grazie al lavoro di questo Ente, che ha affrontato il problema a tutti i livelli istituzionali dimostrando l’errore sulla stima, è stato possibile arrivare, ad ottobre 2015, alla rettifica dell’importo dovuto riducendolo di € 519.690,70.

 

Questa variazione ha comportato il rimborso dei suddetti contributi di € 225.778,84 e di € 173.853,50 a fine 2015, ulteriori 120.018,36 sono stati versati in questi giorni, sempre da imputare all’anno 2014. Va ricordato che il bilancio 2014 con l’applicazione della nuova normativa sulla contabilità è stato chiuso con un disavanzo tecnico di oltre 600 mila Euro. Detto ciò, per l’anno 2015 rimane ancora tutto incerto, in quanto lo Stato non ha ancora dato indicazioni precise sull’IMU agricola. Per questo motivo, in maniera prudenziale, il contributo dei 293 mila euro non è stato iscritto nel bilancio di previsione”.

 

“Pertanto- ribadisce la Papacchini- le affermazioni del 5 stelle sono prive di cognizione contabile, in quanto i rimborsi effettuati dallo Stato non sono utilizzabili dall’Amministrazione cosi come dichiarato dal Consigliere Rossi. In sede di consuntivo 2015 influiranno sul risultato d’amministrazione sperando che possano compensare completamente il disavanzo”.

 

“Spero che la risposta della responsabile Papacchini – conclude Liberati- chiuda questa sterile polemica e dimostri, ancora una volta, che questa Amministrazione opera in maniera corretta, trasparente e nell’interesse della comunità di Tuscania, a differenza dei 5 stelle che con le loro dichiarazioni dimostrano di voler amministrare la città con leggerezza e superficialità contabile”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.